Dormire in una botte di vino: dove farlo in Italia


Tra i desideri stravaganti di molti italiani c’è quello di dormire in una camera ricavata da una botte e non sono soltanto gli amanti del buon vino a optare per questa scelta.

Alcune aziende vinicole e agriturismi hanno realizzato delle vere e proprie strutture abitative in legno e particolarità è che gli alloggi sono a forma di vecchie botti. Pensate che alcune inizialmente contenevano fino ad 8 mila litri di vino!

Immaginate una giornata a passeggio tra i vigneti, condita dalle visite alle cantine e accompagnata dalle degustazioni dei prodotti dell’ultima vendemmia, concludersi poi con l’esperienza incredibile di pernottare in una stanza ricavata all’interno di un’antica botte di legno.

Di certo non una novità assoluta, la singolare e incantevole proposta ricettiva dal retrogusto di vino è già stata elargita all’estero, in Germania e Olanda, ma è in Veneto che per la prima volta si stabiliscono i requisiti di classificazione delle botti intese come nuova tipologia di struttura ricettiva in ambiente naturale.

In questa maniera si andranno ad esaltare le caratteristiche del territorio e le sue tradizioni, rappresentando così un investimento e un incentivo a conoscere e a esplorare le aree di grande pregio paesaggistico, ambientale e produttivo come quelle vocate all’enologia.


Dormire in una botte in Veneto

Non dimentichiamo che le colline del Prosecco sono candidate a diventare patrimonio Unesco, e ricordiamoci dell’importanza dei sentieri della Valpolicella e le vie del Soave.

In questo territorio ci sono numerose strutture presso le quali è possibile dormire in una botte. Nei pressi di Vittorio Veneto, in provincia di Treviso, si trova un grazioso agriturismo, il B&B La Vigna di Sarah, che un tempo era una colonia autoctona. Le stanze a botte di vino di questo agriturismo si chiamano “Lunotte” e sono realizzate in legno di larice. Dormire in una botte lungo i colli del Prosecco può essere un’avventura che verrà deliziata da sorsi del vino bianco Doc orgoglio Veneto.

Guarda le altre foto de La Vigna di Sarah


Dormire in una botte in Alto Adige

Anche in Alto Adige è possibile usufruire di questo servizio. Nelle due province della regione, infatti ci sono davvero tanti hotel e agriturismi che mettono a disposizione degli ospiti delle botti di vino in cui passare la notte. È possibile farlo, ad esempio, presso il Camping Corones, nella Val Pusteria, le cui botti possiedono illuminazione e riscaldamento autonomi. Lo Chalet Corones ha ben tre botti che sono state trasformate in stanze d’albergo e in ognuna di questo ci sono un letto matrimoniale, un lettino più piccolo e una zona giorno con tavolo estraibile.

Guarda la disponibilità degli Chalet Corones

 

Nella zona dell’Alto Adige c’è anche un altro affittacamere degno di nota, il Camping Antholz. Qui le botti sono riscaldate e rese accoglienti sia in estate che in inverno, inoltre, i materiali utilizzati per la costruzione delle botti e del mobilio sono tutti naturali. Le stanze-botti sono ricche di ogni comfort e divise in una romantica zona notte e in una zona giorno che può ospitare un altro letto.


Dormire in una botte nelle Marche

Anche nelle Marche, più nello specifico ad Ascoli Piceno, è possibile pernottare in una botte. Molto famoso è il Rifugio dei Marsi. Dal 2014 è possibile dormire in una botte divisa in due parti, la prima con camera da letto, e la seconda con zona living e bagno privato. La botte è circondata da un bellissimo giardino nel quale fare colazione sarà una fantastica esperienza.

La proposta turistica guarda al passato e alle tradizioni, strizzando l’occhio a un romanticismo ricercato. Il Bed & Breakfast affacciato sui Monti Sibillini è il frutto della ristrutturazione di un vecchio casale rimodulato secondi i dettami un’estetica che è un vero e proprio elogio al mondo di Bacco.


Dormire in una botte in Toscana

La Toscana è la terra del famosissimo Chianti. Proprio lungo le colline del Chianti è possibile dormire in una botte, ed è possibile farlo presso il Castellare de’ Noveschi. Questa struttura è tra i migliori agriturismi della Toscana ed è tra le più ambite dagli amanti del vino. Da essa si può partire per lunghe scampagnate attraverso gli storici vigneti e passando tra i numerosi castelli che di tanto in tanto è possibile scorgere lungo il paesaggio circostante.


Possono interessarti anche questi articoli?

Masserie in Puglia e agriturismi: 10 imperdibili

Bubble Hotel: dove dormire in una bolla in Italia

20 hotel eco-friendly dove dormire in Italia