|

Vietnam in motorino: storia di un viaggio folle a scopo benefico

Amo viaggiare. Lo faccio da una vita. Anzi, mi sembra una vita. Una vita lunga quattro anni. Da quattro anni la mia concezione di vedere il mondo è cambiata. 

Allora ho pensato.. C’è un modo per far sì che un viaggio diventi utile non soltanto per sapere quali zone andare a visitare, qual è il ristorante più buono della zona o da quale punto panoramico si possa vedere il più bel tramonto della vacanza?

Quali sono gli ingredienti per trasformare un viaggio in una meravigliosa avventura? Innanzitutto scegliere un compagno di viaggio folle quanto me: Gabriele Saluci, 25enne siciliano trapiantato a Torino, racconta i suoi meravigliosi viaggi sul web e su YouTube ha già superato quota mezzo milione di visualizzazioni.

13394079_1041951282563971_1137136139665946046_n

 

13393997_10154194806489424_1412304473871287184_n

Poi, cos’altro serve? Una destinazione. Vietnam! Può andare? Altro ingrediente? Il sorriso di un bambino. Di due, di sei..mila. Sì, 6000 bambini.

Abbiamo pensato che caricando due motorini con 100 kg di materiale scolastico e attraversando il Paese da Nord a Sud, donando questo materiale a tutte le scuole che andremo a toccare durante il nostro percorso, incontreremo circa 6000 bambini, per altrettanti sorrisi.

13417682_1042599532499146_8013957692737085387_n

Per rendere reale questo progetto abbiamo lanciato una raccolta fondi che potete trovare a questo link e che spieghiamo in questo video.

Se vi sembriamo abbastanza matti, aiutaci con una donazione su GoFundMe cliccando su questo link.

Il progetto si chiama “Carichi per il Vietnam”. Noi siamo carichi, e voi?