|

"Troppe tasse in Italia", Ryanair chiude due basi italiane

Ryanair prepara la rivoluzione italiana: cancellate 16 rotte, più di 800 mila clienti persi e 600 posti di lavoro tagliati in Italia.

ryanair_Patrick_Nijhuis

Secondo David O’Brien, chief esecutivo della compagnia irlandese, il motivo sarebbe l’aumento del 40% delle tasse municipali italiane, che servirebbero per coprire il fondo della cassa integrazione degli ex piloti Alitalia. Le tasse sono passate da 6,50 a 9 euro per ciascun passeggero in partenza dall’Italia, orientando così Ryanair a spostare i suoi interessi verso Grecia, Spagna e Portogallo, che hanno minori costi.

[sc:adense]

Ryanair chiuderà due delle sue 15 basi italiane (Alghero e Pescara) e stopperà immediatamente tutti i voli su Crotone.

“Questo aumento danneggerà sicuramente il turismo italiano” dichiara O’Brien che ricorda i numeri di Ryanair in Italia: “abbiamo trasportato 27 milioni di passeggeri in 26 aeroporti italiani”.

ryanair_2797227b

Nel mentre per il 2016 in arrivo nuove destinazione dai poli lombardi, che porteranno più di 10 milioni di passeggeri.

Le destinazioni saranno Amburgo, Norimberga, Praga, Timisoara e Danzica dall’aeroporto bergamasco di Orio, mentre Catania, Bruxelles, Sofia e Gran Canaria dall’aeroporto di Milano Malpensa.

[sc:adsense]