Ryanair eletta peggior compagnia aerea

Per il sesto anno consecutivo, Ryanair è stata eletta peggior compagnia per i voli a corto raggio.

Complici le polemiche in tema bagaglio a mano, e il caos sulle nuove regole per il check-in, gli intervistati (un migliaio di viaggiatori, sottoposti ad un sondaggio dal sito Which?) si sono dimostrati concordi: ancora una volta in fondo alla classifica si trova Ryanair, tra i più celebri e i più utilizzati vettori low cost.

Del resto, non è stato esattamente un grande anno – il 2018 – per il vettore irlandese: tra scioperi, scandali e recensioni negative la sua reputazione è stata pesantemente messa in discussione. Addirittura, sempre secondo lo stesso sito, sembra essere la compagnia col più alto numero di passeggeri ubriachi a bordo.

Una compagnia criticata, ma molto utilizzata

Tuttavia, a dispetto delle opinioni decisamente poco gentili da parte dei viaggiatori, Ryanair continua ad essere molto utilizzata. E il merito va, oltre che ai prezzi decisamente low cost (soprattutto in occasione di offerte varie), anche all’enorme numero di destinazioni raggiunte. Un numero che, mese dopo mese, cresce sempre di più.

Nel 2019, il vettore verrà scelto – secondo le stime – da 141 milioni di persone. E non c’è da stupirsi: tra i tanti voli offerti alla super conveniente cifra di 9,99 euro, spuntano – di tanto in tanto – tratte ancor più economiche, con prezzi a partire dai 4,99 euro. Ecco dunque che, nonostante non vanti certo la comodità di una Economy Class pari a quella delle compagnie arabe o orientali (le più amate in assoluto), Ryanair resta in cima – se non alle preferenze – sicuramente alle scelte dei viaggiatori. Anche in ragione del fatto che, operando per buona parte sul corto raggio, i fastidi dovuti allo spazio ristretto sono facilmente sopportabili. E anche i bagagli, dalle dimensioni ridotte, per un weekend sono più che sufficienti.

Le altre compagnie “bocciate”

Nella speciale classifica al negativo, per altro, Ryanair non è sola. Tra le altre compagnie aeree bocciate troviamo la britannica Thomas Cook (chiamata a servire le principali località turistiche del mondo, da Manchester e da Londra-Gatwick) e l’ungherese Wizz Air. Anche se, il punteggio più basso in assoluto, l’ha raggiunto proprio l’irlandese: 1 su 5 per le modalità di imbarco, 1 su 5 per il comfort dei sedili, 2 su 5 per il rapporto qualità/prezzo.

I motivi per cui Ryanair ha ottenuto punteggi così bassi, nel 2018, sono molteplici. A cominciare dai tanti ritardi dovuti agli scioperi dei piloti, senza contare i continui cambi nella politica dei bagagli.

E Ryanair, come ha reagito? Ha semplificato le modalità di imbarco dei bagagli, ha negato l’importanza degli scioperi affermando come questi non abbiano intaccato il 90% dei voli. E ha continuato ad offrire i prezzi più low cost del mondo.

1 COMMENT

  1. Sicuramente sono tutti aspetti condivisibili, ma almeno a mio parere per una tratta di breve raggio credo che Ryanair offra soluzioni vantaggiose e non ho mai avuto problematiche in questi anni… alla fine si tratta di uno spostamento dal luogo A al luogo B, di un viaggio mi ricordo molto di più quello che ho fatto durante il soggiorno e non dello spostamento in aereo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here