Qatar torna a volare su 80 destinazioni, comprese Roma e Milano


Un altro importante ritorno in pista a Malpensa: Qatar Airways tornerà a volare su Milano dal 20 maggio sulla tratta Malpensa-Doha, con tre frequenze settimanali, che dovrebbero diventare cinque dal primo luglio, per poi passare ad un volo giornaliero dal primo agosto.

A Roma è già attiva la tratta Doha-Fiumicino, con quattro voli alla settimana.

La compagnia annuncia che “inizierà una fase di graduale ripresa e espansione del proprio network, in linea con l’evoluzione della domanda dei passeggeri e l’atteso allentamento delle restrizioni all’ingresso in tutto il mondo. La compagnia ha mantenuto voli di linea verso almeno 30 destinazioni dove possibile durante questa crisi e verso tutti i continenti, contribuendo a portare a casa oltre 1 milione di persone e più di 100.000 tonnellate di forniture mediche e di aiuti essenziali dove necessari”

La compagnia in questi mesi ha implementato pratiche igieniche e politiche commerciali che consentiranno ai clienti di prenotare e viaggiare con fiducia, pensando sempre ai servizi da offrire al personale passeggero, fornendo loro molteplici connessioni verso la propria destinazione finale.


Qatar Airways: biglietti gratis per medici e personale sanitario

La compagnia aerea Qatar Airways regalerà 100.000 biglietti agli operatori sanitari in prima linea durante l’attuale pandemia, per ringraziarli del loro eroico lavoro di assistenza alle persone colpite dal coronavirus.

Un ringraziamento speciale a tutti quei medici, infermieri, e in generale lavoratori impiegati in ospedale, che, dall’inizio della pandemia, sono stati sempre in prima linea. Lasciando le famiglie, rischiando la propria salute per onorare la professione e assistere i malati.


80 destinazioni in tutto il mondo

L’obiettivo è ora quello di crescere sempre di più arrivando ad offrire ottanta destinazioni sulle quali volare, incluse le Maldive, prima della fine di Giugno. Qatar ha già confermato Roma e Milano nella programmazione.

La compagnia è riuscita a mantenere in piedi 30 destinazioni durante l‘emergenza coronavirus per riportare a casa tutti i clienti rimasti bloccati all’estero.


Le 80 destinazioni nel dettaglio

 

Africa:

Addis Ababa (ADD), Cape Town (CPT), Johannesburg (JNB), Lagos (LOS), Nairobi (NBO), Tunis (TUN)

Americhe:

Chicago (ORD), Dallas (DFW), Sao Paulo (GRU), Montreal (YUL)

Asia/Oceania: 

Guangzhou (CAN), Hong Kong (HKG), Seoul (ICN), Tokyo (NRT), Beijing (PEK), Shanghai (PVG), Bangkok (BKK), Jakarta (CGK), Kuala Lumpur (KUL), Manila (MNL), Singapore (SIN), Ahmedabad (AMD), Amritsar (ATQ), Bangalore (BLR), Mumbai (BOM), Calicut (CCJ), Kolkata (CCU), Colombo (CMB), Kochi (COK), Dhaka (DAC), New Delhi (DEL), Goa (GOI), Hyderabad (HYD), Kathmandu (KTM), Chennai (MAA), Male (MLE), Trivandrum (TRV), Islamabad (ISB), Karachi (KHI), Lahore (LHE), Melbourne (MEL), Perth (PER), Sydney (SYD)

Europa:

Athens (ATH), Budapest (BUD), Moscow (DME), Istanbul (IST), Amsterdam (AMS), Stockholm (ARN), Barcelona (BCN), Brussels (BRU), Paris (CDG), Copenhagen (CPH), Dublin (DUB), Edinburgh (EDI), Rome (FCO), Frankfurt (FRA), London (LHR), Madrid (MAD), Manchester (MAN), Munich (MUC), Milan (MXP), Oslo (OSL), Berlin (TXL), Vienna (VIE), Zurich (ZRH)

Medio Oriente:  

Amman (AMM), Beirut (BEY), Baghdad (BGW), Basra (BSR), Erbil (EBL), Teheran (IKA), Sulaymaniyah (ISU), Kuwait (KWI), Muscat (MCT), Mashad (MHD), Najaf (NJF), Sohar (OHS), Salalah (SLL), Shiraz (SYZ)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here