Pronto il passaporto sanitario digitale per tornare a viaggiare in sicurezza

A partire da Marzo 2021 le principali compagnie aeree cominceranno a utilizzare le credenziali sanitarie digitali valide a livello internazionale, accogliendo la proposta di IATA per il Travel Pass o passaporto sanitario digitale.

Per poter ricominciare a viaggiare senza preoccupazioni e con il minor rischio di contagio, i governi devono poter disporre di una accurata conoscenza sulle condizioni di salute Covid-19 dei passeggeri. Per far questo dovranno anche impegnarsi a fornire ai passeggeri le informazioni su test, vaccini e altre misure richieste prima del viaggio. Il tutto, assicurandosi di mantenere la privacy e la sicurezza delle persone.

Etihad Airways ed Emirates saranno ufficialmente le prime due compagnie a sperimentare lo IATA Travel Pass. L’International Air Transport Association ha sviluppato un’app che contiene il famoso passaporto sanitario digitale abbinato a tutte le informazioni di viaggio per consentire il massimo della comodità e della praticità a ogni passeggero che potrà gestire il suo viaggio sicuro via app. Vediamo nello specifico come è fatto il Passaporto sanitario digitale di IATA.

Oltre alle due già citate, altre compagnie si sono messe in fila per tornare a volare il prima possibile, accettando l’idea di sperimentare una soluzione simile chiamata “Common Pass”: Cathay, United, JetBlue, Lufthansa, Swiss e Virgin Atlantic stanno già lavorando sul da farsi.


IATA Travel Pass per tornare a viaggiare

Il Travel Pass di IATA nasce come soluzione globale e pone lo standard che conterrà tutte le normative nazionali relative ai requisiti di viaggio per i passeggeri durante la pandemia di Covid-19.

Si tratta di un sistema open source diviso in quattro moduli:

  • Un registro contenente tutte le informazioni sui requisiti di viaggio, test e vaccinazione.
  • Un secondo registro che consente ai passeggeri di trovare i centri adibiti ai test e i laboratori nelle vicinanze dei luoghi di partenza o di arrivo. Sono inclusi solo i centri che soddisfano i requisiti richiesti per test e vaccinazione richiesti a destinazione.
  • Un modulo dedicato ai laboratori che consente loro di inviare le informazioni relative ai test con l’assoluta certezza di privacy e sicurezza. È previsto anche l’invio di un certificato di avvenuta vaccinazione.
  • App di viaggio contactless che consente ai passeggeri di creare il passaporto sanitario digitale. Viene condiviso il risultato del test o di vaccinazione. All’interno dell’app è possibile gestire anche le informazioni di viaggio in totale praticità.

Tenendo presente che la priorità principale è riportare le persone a viaggiare in totale sicurezza. Tra le sfide che IATA intende portare avanti con successo c’è quella di dover garantire ai governi la sicurezza dei test sistematici Covid-19 pre-partenza e che questi possono funzionare e sostituire la prassi della quarantena.


Via alla sperimentazione del passaporto sanitario digitale

Le prime compagnie aeree che sperimenteranno da marzo lo IATA Travel Pass saranno Emirates ed Etihad Airways. La fase 1 di Emirates, da effettuare prima del lancio definitivo, consiste nella verifica e convalida dei test molecolari per il Coronavirus fatti prima della partenza.

In questo modo, tutti i clienti Emirates potranno condividere con la compagnia aerea e attraverso l’app il risultato del proprio test prima ancora di raggiungere l’aeroporto. Se questa prima fase avrà successo, il Passaporto sanitario digitale verrà esteso anche a Etihad Airways.


4 domande su IATA Travel Pass

  • In che modo IATA Travel Pass aiuterà la riapertura dei viaggi internazionali? Il passaporto sanitario digitale implementato da IATA fornirà ai governi la fiducia necessaria per riaprire i confini senza l’utilizzo delle quarantene preventive. Per riaprire i confini, i governi devono essere sicuri che il rischio quarantena si stia mitigando e la Travel Pass App di IATA vuole contribuire alla creazione di questa fiducia.
  • Come funziona per le famiglie e per chi non dispone di smartphone? È previsto, in questo caso, che ci siano delle alternative cartacee da presentare per chi non possiede uno smartphone. Per le famiglie, è ancora in fase di sviluppo.
  • In che modo IATA Travel Pass garantirà l’integrità dei dati personali? I viaggiatori mantengono sempre il controllo dei propri dati e la loro privacy è protetta perché l’app si limita a collegare le entità che hanno bisogno di verifica.
  • La IATA impone ai passeggeri di avere un vaccino anti-Covid? In realtà no, sono i governi dei rispettivi paesi a imporre le regole, IATA si limita a seguirle.

Pronti a ripartire in totale sicurezza? Incrociate le dita, manca poco!