Da New York in bicicletta fino in Canada: ecco l’Empire State Trail

L’Empire State Trail è una delle più imponenti opere ecosostenibili introdotte dagli Stati Uniti, un percorso lungo 1210 km che collega New York al Canada passando per 27 Contee e che permetterà di compiere un tour americano in maniera alternativa e soprattutto a impatto ambientale zero.

Iniziata nel 2017 la conclusione di quest’opera è avvenuta sul nascere del 2021 essendo stata completata il 31 dicembre 2020.

Partendo da Manhattan fino ad arrivare a Buffalo, passando per il Canada, da Rouses Point e Albany; una pista ciclabile davvero immensa per tutti coloro che amano pedalare, ma anche camminare, e perdersi nei propri pensieri ammirando il panorama.

La Empire State Trail è un’opera senza precedenti destinata ad attirare turisti e viaggiatori provenienti da tutto il mondo, andiamo a vedere perché.


Da New York in bicicletta: curiosità sulla Empire State Trail

L’Empire State Trail non è percorribile solo in bicicletta: il percorso è stato pensato per adattarsi alle esigenze specifiche di camminatori, corridori e ciclisti. Ampie zone della pista, nelle stagioni invernali, possono essere percorse anche con gli sci oppure si prestano a ciaspolate immersi nel candore canadese.

La particolarità più importante della Empire State Trail è che per costruirne le diramazioni che fanno parte del sentiero sono state utilizzate le vecchie ferrovie abbandonate. Questo ha permesso di collegare oltre 400 miglia di terreni che precedentemente non lo erano e di aggiungere al percorso circa 180 miglia da opere cadute in disuso e risorte proprio grazie al magnifico progetto.

Percorrere questo percorso permetterà ai viaggiatori di perdersi all’interno della natura, ritrovando il contatto diretto con il verde, esplorando l’ambiente circostante, e con altri occhi si arriverà a visitare luoghi magnifici come il Montezuma National Wildlife Refuge o il Buffalo State Park e a scoprire luoghi di interesse storico davvero importanti.

Il sentiero si divide in tre sezioni principali alcune già in uso da anni, ognuna con una propria caratteristica di flora e fauna e che unite trasformano questo percorso in un mondo tutto da scoprire: la Hudson Valley Greenway Trail, la Champlain Valley Trail e la Erie Canalway.


Come l’Empire State Trail cambia il territorio

Partire da New York in bicicletta e arrivare in maniera green fino in Canada. Questa imponente costruzione eco-friendly avrà un enorme impatto sull’economia del Paese, grazie alla creazione di quasi 2000 posti di lavori lungo tutte le 750 miglia del percorso. Si stima inoltre che 9 milioni di persone l’anno visiteranno l’Empire State Trail.

Lo stato di New York in collaborazione con la New York State Brewers Association ha creato l’Empire State Trail Brewery Passport, un passaporto virtuale che permetterà ai viaggiatori di raggiungere i birrifici presenti lungo il percorso e di guadagnare dei timbri speciali. Visitando tutti e 200 i birrifici artigianali si avrà diritto a una maglietta di conferma del percorso completato e uno zaino refrigerante.

Opere come queste non sono solo espedienti per vendere un’esperienza, sono pensate per apportare dei miglioramenti al territorio, per far confluire persone in posti abbandonati, per rigenerare l’economia di ambienti difficili da gestire. Qui risiede l’innovazione e la particolarità dell’Empire State Trail

Le app

Gli ideatori del percorso non hanno lasciato niente al caso, e come ogni passeggiata che si rispetti, l’Empire State Trail ha due app dedicate e che aiuteranno i viaggiatori a restare sempre sul sentiero, in tutti i sensi.

  • New York Craft Beer: con indicazioni sui birrifici artigianali aderenti all’iniziativa lungo il percorso. Permette di ricevere i bollini d’ingresso.
  • American Perimeter Trail: questa app mappa tutto il percorso e permette ai viaggiatori di orizzontarsi e di non perdere mai la rotta. Qui vi sono segnati punti d’interesse e panoramici per le foto, campeggi, ristoranti e ogni genere d’informazione utile ai viaggiatori.
Immagine copertina Screenshot via empiretrail.ny.gov/ESRI

Leggi anche questi articoli

Il ponte più romantico di New York: il Bow Bridge

Dove dormire a New York spendendo poco

Perché i taxi gialli? Le 35 curiosità che non sapevi su New York