|

Nasce "TheSocialTravel" il social network per la condivisione dei viaggi

TheSocialTravel.com, gli amici e la condivisione dei viaggi

_03_amsterdam

Viaggi e Social Network

Nonostante la crisi economica in atto e le difficoltà ad essa connesse, il mondo dei viaggi è uno dei pochi settori con il segno positivo, qualche rallentamento nella crescita ma senza crisi, ed il motivo è semplice: oggi nessuno o solo ben pochi rinunciano ad andare via, ad una vacanza soli o in compagnia, ad un sano periodo di stacco completo dalla vita di tutti i giorni, per quello i soldi si trovano! Ed il mondo dei viaggi sta cambiando pelle grazie alla forte spinta della Rete e di tutti i social network oggi presenti, pronti a darci suggerimenti, a fornirci informazioni, a stimolarci nella ricerca di nuove mete da raggiungere. Grazie alla Rete ed alla smaterializzazione di organizzazioni e strutture il prezzo dei viaggi decresce, permettendo l’accesso a fasce di popolazione solo qualche anno fà escluse dalle mete più diverse, dando la possibilità di visitare più luoghi con cifre tutto sommato modeste (se ci si accontenta!). I social come Facebook, Twitter, Instagram, ed i loro derivati come GoGobot e Tribearound per citarne solo un paio, hanno un impatto importante sui comportamenti sociali, suggeriscono mete, modi di viaggio, spingono a condividere esperienze ed emozioni di luoghi lontani o di un semplice fine settimana.

 [sc:adsense]

Come e’ nata l’idea di TheSocialTravel

Attraverso i social si ritrovano antiche conoscenze e vecchie amicizie, si discute e si chatta senza spesso sapere dove i nostri corrispondenti vivono, tante volte senza il piacere di voler incontrare dal vivo questi amici virtuali, rimanendo spesso isolati nonostante le centinaia di conoscenze in Rete. E’ da qui che nasce TheSocialTravel, dall’intuizione di due giovani amici, Riccardo Parrino e Andrea Scalogna, il primo designer e grafico 3D ed il secondo ingegnere meccatronico, durante il viaggio di una vita nel centro-sud dell’India. I due arrivano in quel paese nell’Ottobre del 2012 ospiti di un amico che vive lì oramai da parecchi anni, lavorano da qualche mese al progetto di una startup nel settore della domotica. A metà Dicembre si concedono una pausa e partono per un lungo giro del paese di Gandhi, sacco in spalla e via; visitano luoghi, incontrano nuove persone, si spostano di continuo. Riccardo sente spesse volte l’esigenza di sapere dove sono e dove sono diretti, consulta mappe, cerca di capire la loro collocazione nello spazio. Preso da questi pensieri una mattina propone ad Andrea la realizzazione di una mappa con l’insieme degli amici e dei luoghi visitati e da visitare, una sorta di carta geografica in cui compaiono i volti delle persone e dei luoghi proprio là dove si trovano, e dove andarli a visitare. Andrea annuisce, suggerisce di arricchire con i mezzi di viaggio disponibili e la possibilità di prenotare biglietti e voli. Stava nascendo TheSocialTravel. Nel corso del viaggio accantonarono l’idea, al rientro in Italia si occuparono ancora di domotica, ma l’idea del viaggio era oramai nelle loro teste. Il progetto riprese vita nell’Aprile del 2014, fino al lancio della versione 2.0 alla fine dello scorso Maggio.

 

Cos’è oggi TheSocialTravel

TheSocialTravel si può definire una piattaforma social visuale di viaggi che colloca al centro gli amici che ognuno di noi ha sparsi in Italia e oltre i nostri confini, si appoggia principalmente al database di Facebook, e permette di popolare una mappa con le icone degli amici che abbiamo modo di invitare al sito tramite alcuni semplici modi disponibili. Le icone sono tutte attive, cliccando su ciascun amico si apre una finestra con una proposta di viaggio in un fine settimana e al miglio prezzo. Altro elemento che caratterizza la piattaforma è quello chiamato Top 10, la lista cioè dei dieci migliori tra amici e località proposti da andare a trovare e visitare in un fine settimana. Insieme agli amici ci sono anche le capitali dei vari paesi del mondo ed a breve gli eventi, altra vera forza aggregante che sarà disponibile sul portale. Una volta definito il viaggio ed il mezzo di trasporto, volo o car sharing, si passa all’acquisto del biglietto tramite uno dei portali collegati in automatico che permettono di definire quei pochi dettagli ancora necessari alla partenza. Sempre al centro di tutto ci sono gli amici, da invitare o da visitare, luoghi ed eventi da vivere sempre e possibilmente in gruppo. Non e’ stato dimenticato il modo classico delle prenotazioni a cui tutti siamo abituati, è presente una comune barra di ricerca, chiamata Search Bar, per chi ha esigenze particolari e diverse dagli amici; è sufficiente inserire luoghi e date di partenza e rientro, e attendere il risultato. In pratica dicono gli autori – cerchiamo e cercheremo sempre di non lasciare indietro nessuno -. Per ottenere tutto questo TST si appoggia a due robuste società del settore, Skyscanner per i voli e BlaBlaCar per il car sharing, campioni nel proprio settore per efficacia, prezzi e semplicità d’uso, con cui ci sono degli accordi di collaborazione.

TheSocialTravel e’ anche un team che ha attratto a se una squadra di persone da diversi paesi d’Europa, con il gusto dei viaggi e la passione per il social. Completa il gruppo di italiani Maurizio Parrino, attuale CEO con molti anni d’esperienza in ambito aerospace e automotive, e Franco Valenti esperto in Comunicazione, a cui si affiancano danesi e svedesi di origine che attivamente lavorano allo sviluppo della piattaforma.

instagram_23F

Società londinese e risposte ottenute

TheSocialTravel Ltd e’ una società aperta a Londra lo scorso Luglio 2014, semplicemente da una località di mare, con un laptop e 40 sterline di spesa complessiva, senza notaio e senza costi aggiuntivi. In Italia purtroppo tutto questo non sarebbe stato possibile, tanto per i costi quanto per le formalità richieste.

Per quanto riguarda le risposte ricevute fino a questo momento, vengono definite incoraggianti, senza dubbio. Se consideriamo che e’ necessaria una registrazione per la creazione e gestione della mappa e relativo database di nomi e luoghi, si stanno registrando un interessante numero di utenti in crescita che giornalmente utilizzano la piattaforma, nonostante la normale diffidenza per tutto quanto richieda la fornitura di dati personali. Allo scopo è stata semplificata al massimo la procedura di registrazione, che può avvenire tramite Facebook, fornendo la relativa password, o con la propria email, dando una password propria, insieme al luogo dove ci si trova al momento, per definire la località di partenza dei viaggi.

instagram_25F

Progetti per il futuro prossimo venturo

Nonostante la crisi degli ultimi anni e la minore disponibilità di denaro il fatturato dei viaggi continua ad avere un trend positivo, a significare che oggi quasi nessuno è disposto a rinunciare ad un viaggio, a muoversi verso amici e conoscenti o verso nuove mete. Sempre più gli utenti vorranno utilizzare un sistema di pianificazione e prenotazione integrato che con pochi comandi gli permetta di valutare i diversi mezzi di trasporto disponibili in funzione delle persone e dei luoghi da visitare, le migliori date, quali eventi si profilano all’orizzonte da assistere in gruppo, dove trovare ricovero, tutto a condizioni economiche accettabili. Oggi per fare questo dobbiamo ricorrere ad almeno 3 diverse piattaforme che parlano di viaggi, alloggi ed eventi. Ecco TheSocialTravel si muove in questa direzione, non dimenticando che dietro tutto c’è l’aspetto social che funge da propulsore a ciascuna attività.

TST ha raggiunto accordi di collaborazione specifici con Skyscanner e BlaBlaCar, si sta lavorando ad altre partnership per raggiungere accordi per gli eventi e sul lato dell’ospitalità, considerando che non sempre gli amici possano dare ospitalità. D’altronde ci si sposta per andare dagli amici, dove si può essere ospitati, e per andare con gli amici dove si ha bisogno di trovare un B&B, un albergo, un AirB&B.

In conclusione

L’esperienza indiana ha lasciato un forte segno nella testa di Riccardo e Andrea, ed una eredita’ importante nel futuro di TheSocialTravel. Di tanto in tanto guardano la mappa in zona India, dove tutto ha avuto inizio e dove sperano di ritornare presto da quegli amici con cui hanno condiviso esperienze, sogni e tante notti insonni.