Il decollo e l’atterraggio sono sempre la parte più delicata di un volo per un aeromobile.

Se prendiamo in considerazione le condizioni oggettive che possono turbare queste due manovre, il rischio cresce. Nonostante montagne e ripide scogliere, spiagge e strade trafficate, nulla sembra impaurire i piloti.

Beh, assicuratevi di aver allacciato bene le cinture di sicurezza perché ora andremo a scoprire gli 8 aeroporti più pericolosi al mondo!

 

1. Princess Juliana Airport (Saint Martin)

La pista è situata a pochissimi metri dalla spiaggia di Maho, tra turisti curiosi, impegnati a scattare qualche foto tra un tuffo e un po’ di solleone. Nonostante tutto, non è mai successo nulla di grave, anche se i gas di scarico degli aerei risulta particolarmente nocivo per i “bagnanti” che aspettano l’arrivo degli aeromobili con il naso all’insù.

Princess Juliana Airport, Saint Martin

Guarda il mio video racconto!


 

2. Juancho Yrausquin Airport (Saba Island, Caraibi)

Circondata da ripide scogliere la pista è lunga soltanto 400 metri e finisce con un pendìo che porta dritti nell’Oceano. Guai a sbagliare l’atterraggio!

Juancho E. Yrausquin Airport, Saba Island, Caribbea



3. Courchevel Airport (Francia)

La città di Courchevel è situata nelle Alpi Francesi ed è una delle più famose località sciistiche al mondo. L’aeroporto si trova in montagna ed è famoso non solo per essere molto pericoloso, ma per il fatto che è stato il protagonista  nel film «Tommorow never dies» di James Bond dove Pierce Brosnan pilota un aereo e lo fa atterrare con successo. La pista è molto stretta ed è utilizzata principalmente da piccoli aerei o elicotteri charter, ed è per questo che richiede piloti ben addestrati.

Courchevel Airport, France


 

4. Gustaf III Airport (St. Bartolomeo, Caraibi)

La piccola pista dell’aeroporto Gustavo III , sull’isola di San Bartolomeo, conclude direttamente nel mare! Questo spazio viene utilizzato solo da piccoli aerei con una capienza di 20 persone, per lo più per collegamento con le isole vicine. La pista è troppo stretta, per cui gli aerei rischiano di sfiorare le montagne adiacenti oppure “arrivare lunghi” e di fare un bagnetto nell’Oceano!

Gustaf III Airport, St. Barthelemy, Caribbean


 

5. Gibraltar Airport (Gibilterra)

E’ il quinto aeroporto più pericoloso al mondo ma anche uno dei più famosi. La pista attraversa le strade della città, in particolare la Winston Churchill Avenue, che delimita praticamente il confine con la Spagna. Il traffico è regolato da un semaforo ed un passaggio a livello, che si abbassa ad ogni decollo.

(per saperne di più, leggi qui)


Gibraltar Airport



6. Barra International Airport (Barra)

E’ l’unico aeroporto al mondo che al posto della pista ha… una spiaggia! Al Barra Airport, anche i decolli e gli atterraggi  presso sono in spiaggia. E il paradosso non finisce qui. Quando la marea inonda la pista di atterraggio, di notte molte vetture vengono ad aiutare il pilota con le loro luci!

(per saperne di più, leggi qui)

Barra International Airport


 

7. Lukla Airport (Nepal)

Montagne da un lato e una scogliera dall’altro. Questo è il quadro che si incontra quando ci si prepara ad atterrare all’aeroporto di Lukla, nel Nepal orientale. La pista si trova ad un’altitudine di 2.900 metri sopra il livello del mare ed è particolarmente popolare tra gli alpinisti, che la usano come punto di partenza per la salita verso l’Everest.

Lukla Airport, Nepal



8. Madeira Airport (Madeira)

L’aeroporto di Madeira si trova vicino alla città di Funchal e serve voli nazionali e internazionali. La pista era molto stretta ed ha creato molti problemi durante decolli e atterraggi di aerei negli anni scorsi, tanto che nel 1977 questo aeroporto è balzato alle cronache per un tragico incidente. Fu allora che le autorità cittadine decisero di ampliare la pista dirigendosi verso la spiaggia, dato che dall’altra parte non vi era altro che ripide scogliere. L’aeroporto è stato quindi ricostruito e la pista allungata, grazie all’ausilio di enormi pilastri che la sorreggono direttamente dalla spiaggia.

Madeira Airport

[via]


Hai paura di volare?

Come per qualsiasi fobia, non esiste un vademecum generalizzato, un manuale di istruzione che prevede la risoluzione ottimale del problema se si seguono tutti i punti citati. Ogni ansia, ogni fobia nasce da ragioni molto profonde a cui non sempre riusciamo a dare un senso da soli. Sono stratificate in nodi di esperienze, di interpretazioni e di significati soggettivi di ciò che intimamente si è sperimentato.

In questo articolo proponiamo una lista di piccoli punti che possono aiutare a rendere il volo più confortevole, fermo restando che non vanno ad eliminare il problema alla radice: leggilo qui.

3 libri da leggere se hai paura di volare

Mondo Aeroporto – Aneddoti e perle di comicità da tutti gli aeroporti del mondo

Mondo Aeroporto proverà a strapparvi un sorriso con aneddoti e storie estrapolate dalla quotidianità di chi l’aereo lo prende, per lavoro o per vacanza. Talvolta alcune esperienze vissute da viaggiatori di ogni tipo sembrano uscite dai palchi di un cabaret o da una candid camera. Qualche esempio? “Scusi, con che compagnia viaggia?” “Con mia moglie!” “Scusi, posso portare mio figlio a vedere la cabina di pilotaggio?” “Mi dispiace, signora, dopo l’11 settembre non si può più.” “Sì, ma siamo a maggio!” Assistente di volo: “Signore, stiamo decollando, non può più parlare al telefonino.” Passeggero: “Franco, guarda che non posso più parlare, parla tu!” Hanno detto di questo libro: “Pagine incredibili se non fossero vere, autenticamente esilaranti: una sorta di doping contro la seriosità quasi religiosa che riempie gli aeroporti. Con in più il gusto della misura, la rara capacità di far scompisciare chi legge senza arrivare al volgare.”


Mai più paura di volare. Come vincere per sempre la fobia dell’aereo

La paura di volare è una delle fobie maggiormente diffuse nel nuovo millennio. Solo in Italia le statistiche rilevano che oltre il 50% degli italiani vive il volo con uno stato d’animo che va dal semplice sentimento di disagio al vero e proprio terrore, e i dati sembrano indicare un progressivo aumento del fenomeno. La paura di volare è assolutamente democratica: può colpire chiunque, in ogni momento della vita. “Mai più paura di volare” prende per mano i lettori e li porta alla scoperta dell’origine e dei meccanismi della paura. E, cosa più importante, offre loro il modo per sconfiggerla per sempre e poter viaggiare finalmente con serenità e tranquillità. Sia che siate “caratteri gialli” sia che siate “caratteri azzurri” – ebbene sì, la paura di volare ha un colore – in questo libro troverete tutte le risposte ai vostri dubbi, domande, perplessità, ma soprattutto la possibilità di adattare alla vostra specifica forma fobica la soluzione più indicata per ristabilire con l’aereo e il volo un giusto rapporto.


I segreti del volo. Tutto quello che chi viaggia in aereo vorrebbe sapere

In cinque capitoli e oltre 230 illustrazioni, questo libro offre tutte le risposte alle domande che ognuno di noi si pone quando è a bordo di un aereo o lo osserva in volo da terra: un racconto ricco di aneddoti e di fatti storici che lo rendono comprensibile anche a chi non possiede conoscenze tecniche specifiche. L’autore, pilota di grande esperienza e con oltre 41.000 ore di volo, descrive, in una forma adatta a tutti, come funziona davvero un aereo: da come lavorano i suoi motori, a che cosa servano i numerosi “orologi” che vediamo nella cabina, a quanto sia sicuro il suo impiego e con quali mezzi i piloti si orientino per trovare sempre – anche di notte e tra le nubi – “la strada nel cielo”. Un libro per scoprire come gli aerei sono mantenuti in efficienza, come sono guidati dagli uomini radar e come si svolgono le comunicazioni con lo stuolo di persone che lavorano dietro le quinte, per far volare simultaneamente in sicurezza migliaia di aerei in tutto il mondo.

 

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here