|

"L'aeroporto non è mai un punto di arrivo ma un punto di partenza"

Ospito su MondoAeroporto il mio amico Renato, che ho conosciuto in Australia e che sta realizzando il suo grande sogno. Ecco la sua storia. 

“Ho avuto la fortuna di conoscere Daniel qualche anno fa, in occasione di una mia grande avventura, o meglio un mio vero e proprio mettermi in gioco, cominciare da zero: il mio viaggio in Australia.”

2fc859df-f939-42ae-a54f-24856d67a208
Visualizzazione di Australia.jpg
Visualizzazione di Australia.jpg
Ho conosciuto Daniel praticamente qualche mese dopo il mio arrivo in Australia, e subito si è mostrato come una persona creativa e piena di energie, pieno di voglia di fare, e quindi non mi sono sorpreso più di tanto quando sono venuto a conoscenza che era il fondatore del famoso Blog Mondo Aeroporto.
Se stai leggendo questo post sai forse benissimo che Mondo Aeroporto è un blog, o un portale informativo che parla di tanti aneddoti e di storie divertenti che capitano tutti i giorni negli aeroporti italiani e non solo.
L’umorismo di Daniel è davvero pazzesco e tutt’ora mi faccio delle grasse risate leggendo i suoi post su Facebook e le mille divertenti storie che trovi nel suo libro, ma se scavi a fondo mondo aeroporto, noterai che oltre alle mille storie buffe e divertenti c’è di più, molto di più.
[sc:adsense]
Si parla ovviamente spesso di aeroporti, ma come ti anticipavo prima, cosa è un aeroporto? Come bisogna vederlo?
Sicuramente è un centro di connessione che ti apre le porte col mondo, facendolo diventare più piccolo di quello che sembra, ma è anche un punto di incontro dove si concentrano tante storie, tutte diverse si, ma molte ( e tu magari ne fai parte ) sono accomunate dalla voglia di mettersi in gioco.
C’è chi vede l’aeroporto come un punto di arrivo, dove una volta giunti a destinazione è fatta, ” si è arrivati ” ma io, come tanti altri, la vedo in maniera diversa, io lo vedo come un punto di partenza, anche quando l’aeroporto in questione è quello della mia meta di arrivo.
Tutto inizia da lì infondo, “anche il viaggio più lungo comincia col primo passo” dice un famoso detto, e a me piace immaginare che questo primo passo sia proprio l’aeroporto.
 
Qualsiasi sia il tuo primo passo, se hai in mente di intraprendere un viaggio, o una nuova avventura fallo!
Il mio primo passo per la mia avventura cominciò circa tre anni fa dall’aeroporto di Milano Malpensa per poi proseguire fino al Sydney Airport dove la mia avventura ha avuto inizio…
La cosa difficile non era arrivare a Sydney, per quello basta prenotare un volo, ma il dover iniziare una nuova vita in un paese totalmente diverso, dall’altra parte del mondo, la terra dove tutti sono a testa in giù.
Non è stato facile ma ricorderò l’uscita dal Sydney Airport come il primo passo del mio viaggio, la prima pagina del mio libro chiamato Australia.
La terra dei canguri mi ha insegnato tanto, e mi ha dato tanto, per questo ho deciso di creare Cangurizzato ( www.cangurizzato.com ) che è un portale informativo dove condivido le informazioni e do suggerimenti per chi sogna di venire a vivere in Australia, incluso una guida gratuita che ti spiega passo passo cosa fare se vuoi venire in Australia per lavoro o per studio: http://cangurizzato.com/inizia-da-qui/
Ma torniamo al tema principale di questo articolo ovvero il vedere l’aeroporto come il tuo punto di partenza, perchè amico mio ti avviso che il viaggiare crea dipendenza e scoprirai che dovunque tu sia c’è sempre una partenza e mai un arrivo.
La tua partenza non solo verso mete nuove ma anche verso l’incontro di diverse personalità, personalità che magari ti possono ispirare, e l’esplorare nuove tradizioni culinaria,  come Daniel che in Australia scriveva “ogni mattina un Muffin in Australia sa che dovrà correre più veloce di Daniel Mazza se non vorrà essere mangiato”.
E tu sei pronto a partire? Sei pronto a fare il tuo primo passo del tuo lungo viaggio? 
Benissimo, comincia subito, ma ricorda che se la tua meta dovesse essere l’aeroporto di Coolangatta nello stato del Queensland, Australia, non sentirti troppo confuso quando scoprirai che sei atterrato in un aeroporto che ha 2 diversi fusi orari a seconda di dove atterri, e dove puoi celebrare il Capodanno due volte per la stessa ragione.
[sc:adsense]