È una città che tutto il mondo ci invidia: Napoli. È la città della pizza, dell’ospitalità, dei panorami mozzafiato tra il mare e il Vesuvio. Conta più di 950mila abitanti, è in notevole crescita, e si è piazzata al terzo posto tra le destinazioni italiane più popolate e visitate, battuta solo da Roma e da Milano. 

Se avete intenzione di trascorrere una vacanza, o anche solo un weekend nel capoluogo partenopeo, è bene sapere che i quartieri in cui dormire a Napoli sono davvero tantissimi, ognuno a suo modo fascinoso e con la sua storia. Ecco quali sono i migliori, tenendo presente le esigenze dei diversi tipi di clientela e la possibile durata del soggiorno.

Dormire a Napoli vicino alle attrazioni e ai mezzi pubblici

L’intera provincia partenopea ospita al suo interno più di venti quartieri, dalle caratteristiche molto diverse. Conoscerle in anticipo è importante al fine di pianificare la vacanza perfetta secondo quelle che sono le proprie attitudini. Mentre alcuni rioni sono infatti più turistici e caratteristici, altri sono più tranquilli e residenziali e altri ancora dismessi. Ci sono zone in cui gli alloggi sono più cari, e quelle su cui puntare se si viaggia coi bambini. Dormire a Napoli significa infatti scegliere tra una vastissima tipologia di strutture, dagli hotel agli ostelli, dai B&B agli appartamenti privati. 

Iniziamo dal CENTRO STORICO, il quartiere perfetto per chi è in città per pochi giorni. Le principali attrazioni napoletane sono raggiungibili in pochi passi, e tutta la zona è ben servita dai mezzi pubblici. Pernottare qui significa camminare sulla famosa Spaccanapoli, la via che divide in due la città, oppure sedersi in Piazza Dante o in Piazza del Plebiscito per assaporare un’ottima sfogliatella. Per chi ha intenzione di acquistare qualche souvenir, poco distante si trovano le vie di San Gregorio Armeno, dove ammirare i famosi presepi fatti a mano; mentre, in circa 15 minuti di cammino, si raggiunge il Lungomare Caracciolo con il suo Castel dell’Ovo. Unica nota stonata, il rione è sempre molto vivace e pieno di turisti, talvolta fino a tarda sera. Questo vuol dire che bisogna tenere in conto che alcune vie, specie quelle a ridosso delle piazze, sono più chiassose e che i parcheggi privati, se decidete di viaggiare in auto, scarseggiano. I prezzi degli alloggi sono più cari che in altre zone, ma si trovano alternative per tutti i budget.

A seconda del tipo di struttura, i prezzi per una camera doppia nel centro storico possono variare da 50€ a circa 90€ a notte.

Scopri gli hotel consigliati sulla Spaccanapoli

CHIAIA è uno dei quartieri migliori in cui dormire a Napoli. Situato esattamente tra il centro storico e il lungomare, è una zona piuttosto ricca ed esclusiva. Qui le attrazioni turistiche sono poche e, se avete intenzione di visitare qualcosa, dovete spostarvi a piedi o con i mezzi pubblici. Di contro, però, la zona è ricca di vie per lo shopping e di negozi, spesso di lusso. Tra le aree più frequentate della città partenopea, Chiaia offre una moltitudine di locali e punti di ritrovo, dove scambiare quattro chiacchiere in compagnia. In quanto zona raffinata, i prezzi delle strutture alberghiere sono leggermente più alti che nel resto di Napoli, con camere doppie che partono da 80€ a notte fino a superare abbondantemente i 100€. State pur certi che il prezzo vale però l’alta qualità del servizio.

Se non avete troppe pretese e vi accontentate anche di ostelli e B&B, ci sono invece posticini davvero carini a prezzi sensibilmente ridotti.

Scopri gli hotel consigliati a Chiaia

Il Lungomare Caracciolo è il posto perfetto se volete ammirare la bellezza di Napoli e del suo Golfo. Dalle sue strade non si vede solo il Vesuvio a picco sul mare, ma si scorgono anche le isole della Costiera Amalfitana. Soggiornare in una struttura a ridosso del lungomare ha molti pro. Basti pensare a qunto può essere bello fare colazione tra il sole, il mare e i turisti che passeggiano, davanti ad una vista spettacolare. Durante la stagione primaverile ed estiva, poi, questa zona si anima di eventi e feste di quartiere, come il celebre Napoli Pizza Village. Trattandosi di una grande area pedonale, è l’ideale se viaggiate con i vostri piccoli. Anche perché, l’efficiente sistema di trasporti, vi permetterà comunque di raggiungere ogni angolo del capoluogo in pochi minuti. 

Anche sul Lungomare Caracciolo, come a Chiaia e nel centro storico, sono molti gli hotel lussuosi e per questo cari, ma si presentano anche alternative a un ottimo rapporto qualità – prezzo.

Scopri gli hotel consigliati sul Lungomare Caracciolo

Via Toledo, lunga poco più di un chilometro, è nata per collegare il quartiere di Chiaia e Piazza Dante. Oggi è un’importante area dello shopping, in cui non mancano i luoghi di condivisione. Perfetta per chi vuole soggiornare a due passi dal centro storico, evitando però il suo traffico e la movida turistica, è ben collegata ai mezzi.

Se avete intenzione di prenotare una camera doppia, mettete in conto di spendere sui 50€ a notte.

Scopri gli hotel consigliati a Posillipo

Altri luoghi consigliati per dormire a Napoli sono Posillipo e Vomero, due quartieri siti sull’altopiano napoletano e molto suggestivi, poiché affacciati sull’intero panorama del Golfo di Napoli. Mentre il primo è un luogo bellissimo e fiabesco, tra colline verdi a picco sul mare, riserve marine e vecchie case dei pescatori napoletani, il secondo è una zona di shopping, con molti negozi e luoghi di ritrovo. Entrambi fuori dal centro, se decidete di pernottare tra Posillipo e il Vomero avrete sicuramente necessità di una macchina o un motorino, per raggiungere le zone di interesse.

Per lo stesso motivo, le strutture alberghiere sono più convenienti (tra 60€ e 80€ a notte per una camera matrimoniale), con spazi più ampi e parcheggio privato per chi viaggia con la propria vettura. Tra le attrazioni vicine c’è inoltre Castel Sant’Elmo

Scopri gli hotel consigliati al Vomero

Quartiere universitario e Porto di Napoli. Essendo vicina all’università, la zona è molto vivace e giovane: qui non è difficile trovare bar e ristoranti per pranzare o per fare un aperitivo fino a tarda notte. La frequentazione studentesca fa sì che i prezzi degli alloggi siano molto bassi rispetto alla media, e permette di godere di ottimi collegamenti pubblici sia per il centro città, che per la periferia e le isole.

Una camera doppia in questa zona può essere un affare: in media costa infatti tra i 60 e 70€ a notte.

Napoli: i quartieri sconsigliati

Pensare al capoluogo partenopeo come ad una città difficile da visitare, dalla storia travagliata e ricca di delinquenza, è sbagliato: i suoi quartieri caratteristici sono molti, e la sua bellezza non ha eguali. In generale tutta la città, compresa la periferia, ha subìto di recente grandi lavori di riqualifica: così, anche le zone più degradate si stanno oggi affacciando ad una vita nuova.

Tuttavia, come in oggi grande città, ci sono zone in cui è bene tenere gli occhi aperti e adottare qualche accorgimento in più. Meglio dunque, nella scelta di dove dormire a Napoli, evitare i quartieri della periferia Nord di Napoli.

Per quelli che decidono di partire, si consiglia sempre di prenotare con il giusto anticipo. Se si inizia la ricerca qualche mese prima, ci si potrebbe accorgere che qualche sito di booking online offre ottime offerte. In ogni caso, Napoli è magica. O anche molto di più. Perché, per dirla alla De Crescenzo, “dovunque sono andato nel mondo ho visto che c’era bisogno di un poco di Napoli”.

REGALO. Non sei ancora iscritto ad Airbnb? Qui un buono sconto di 34 euro per la tua prima prenotazione: clicca qui

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here