Tra le capitali europee, Londra è una delle più gettonate. Ma non si può certo dire che sia economica. Come fare dunque per visitarla senza dar fondo al proprio conto corrente? Adottando qualche piccolo accorgimento, e scegliendo con cura l’albergo in cui soggiornare.

Dove dormire a Londra: le zone

Innanzitutto è bene sapere che i principali punti d’interesse londinesi non sono raggruppati in una sola area: sono sparsi per la città, e scegliere un hotel vicino al Big Ben o a Buckingham Palace significa alloggiare lontano da altre zone super turistiche come Notting Hill o Camden Town.

Inoltre, per scegliere dove soggiornare a Londra, bisogna sapere che la capitale inglese è suddivisa in 6 aree concentriche: la 1 indica il “centro” (sebbene un vero e proprio centro non ci sia), la 6 la periferia. E, ovviamente, i loro hotel hanno prezzi ben diversi: un albergo in zona 3 o 4 costa molto meno che un albergo in zona 1 o 2, e permette comunque di raggiungere tutti i luoghi iconici della città utilizzando i mezzi pubblici. Pur ricordando che, a Londra, metropolitana e bus si pagano in funzione delle zone.

Semplificando, possiamo suggerirvi di soggiornare nella zona 1 o 2 se avete un discreto budget a disposizione, se viaggiate coi bambini e volete quindi limitare gli spostamenti sui mezzi pubblici (che, si sa, con carrozzine e passeggini non sono proprio comodissimi) o se è la prima volta in città, e volete godervela dal suo cuore. Le zone 4, 5 e 6 sono quelle più scomode: si trovano stanze d’hotel da 65-75 euro a notte, ma non sempre i collegamenti al centro sono ottimi. Ecco dunque che, il miglior rapporto qualità-prezzo, lo offre la zona 3: a meno che non si scelgano soluzioni super lusso, qui si trovano camere a 80-90 euro a notte (in zona 1 raramente si scende sotto i 130 – 150). E la rete dei trasporti è diffusa in modo capillare.


Dove dormire a Londra: i quartieri

Quali sono i migliori quartieri dove soggiornare a Londra? Tutto dipende ovviamente dal budget, e da ciò che si cerca. Westminster è la zona più centrale: qui si trovano alcuni dei principali monumenti londinesi, e gli hotel sono prevalentemente di fascia alta. Ma è possibile anche trovare soluzioni, se non low cost, almeno abbordabili: una camera doppia, al SoHostel, costa poco più di 90 euro a notte. Ma si può spendere molto meno se ci si “accontenta” di un posto letto in camerata.

Scopri gli hotel consigliati a Westminster

© Petr Kovalenkov / Alamy Stock Photo

Hotel consigliati nel quartiere di Notting Hill

Altri quartieri davvero cool in cui soggiornare sono Notting Hill e Piccadilly Circus. Il primo, coi suoi tantissimi ristoranti e lo splendido Portobello Road Market, ospita prevalentemente soluzioni extralusso e qualche piccola chicca: si possono trovare monolocali con bagno esterno a 60-65 euro a notte. Piccadilly Circus è invece la zona perfetta per chi ama il divertimento e la movida: qui le stanze superano facilmente i 150 euro a notte, ma ci sono anche hotel più basic in cui spendere 70-80 euro è possibile.

Piccadilly Circus: la lista degli hotel consigliati

Ma è allontanandosi dalla zona 1, che si trovano le soluzioni migliori. Uno dei nostri quartieri preferiti, ad esempio, è Bloomsbury: ottimamente collegato con il centralissimo West End, permette di raggiungere con un quarto d’ora di cammino Covent Garden e Leicester Square, ed è casa del British Museum. Si trova qui, il miglior ostello dove soggiornare a Londra, quel concentrato di design e d’ospitalità che è il Generator: una camera doppia con bagno in comune costa circa 75 euro.

Dormire a Londra: hotel consigliati a Bloomsbury

Un’altra zona ottima, e con prezzi competitivi, è la zona di Victoria Station. Vicinissima a Buckingham Palace, è qui che arrivano i pullman provenienti dagli aeroporti cittadini: le stanze più economiche partono dai 120 euro (per una doppia con bagno privato). Per chi invece sceglie d’arrivare a Londra con l’Eurostar, poco lontano dalla stazione c’è una tra le migliori strutture low cost di Londra: il Clink78 è uno ostello ricavato da un vecchio palazzo di giustizia, e offre camere doppie con bagno in comune a 65-75 euro.

Dormire in zona Victoria Station: i nostri consigli

Ecco dunque che, con un po’ di ricerca sul web, trovare un posto dove dormire a Londra senza spendere una follia è possibile. Parola nostra!


Dormire con Airbnb

REGALO. Non sei ancora iscritto ad Airbnb? Qui un buono sconto di 34 euro per la tua prima prenotazione: clicca qui

1 COMMENT

Comments are closed.