Campo Base Everest | Viaggio di gruppo Ottobre 2020


Coordinatore di viaggio: Daniel

Durata: posticipato a data da destinarsi (17 giorni)

Prezzo:

info dettagliate: https://sivola.it/viaggi/nepal-e-campo-base-everest




Un indimenticabile trekking nella valle del Khumbu per raggiungere il Campo Base dell’Everest con salita al belvedere del Khala Pattar (a quota 5545m), una “collina” in mezzo ai giganti dei sei, sette e ottomila metri! Percorreremo i sentieri del Sagarmatha National Park che passano tra antichi monasteri buddisti e villaggi degli Sherpa. Montagne come l’Ama Dablam, Nuptse, Lhotse, Makalu e centinaia di vette “minori” accompagneranno il nostro cammino lungo i pascoli di yak, remoti villaggi e mistici monasteri, dove si vive ancora la religiosità intensa del buddismo tantrico e della cultura tibetana portata dagli Sherpa.

Un ambiente montano fra i più spettacolari dell’intero Himalaya.


 

OPERATIVO VOLI

L’orario dei voli dettagliato verrà comunicato e confermato alla chiusura del gruppo.


QUOTA VIAGGIO

2290 a persona € 
modalità: Acconto immediato 687 euro + Saldo ad un mese dalla partenza di
info e contratto di viaggio via mail

La quota comprende

  • Volo internazionale dall’Italia con scalo
  • Trasferimenti con mezzo privato dall’aeroporto/hotel e viceveresa
  • Pernottamento in camera doppia a Kathmandu con bagno privato e colazione inclusa
  • Voli interni Kathmandu-Lukla-Kathmandu (limite peso del bagaglio 15kg)
  • Tassa d’ingresso per il Sagarmatha National Park
  • Pernottamento in lodge e rifugi montani durante il trekking con colazione inclusa
  • Guida locale per il trekking parlante inglese e portatori sherpa per trasporto bagaglio
  • Bevande calde durante il trekking (Tè o caffè)
  • Coordinatore italiano dall’Italia
  • Assicurazione medico e bagaglio
  • Polizza annullamento

La quota non comprende

  • Visto di ingresso in Nepal
  • pranzi e cene in loco
  • attività e tour facoltativi
  • mance a fine viaggio per i portatori/sherpa
  • tutto quello non menzionato ne “la quota comprende”

 

PREPARAZIONE FISICA: Escursionisti mediamente allenati, in buona salute e con spirito di adattamento in grado di camminare fino a 6 ore al giorno.

PRIMA DI PARTIRE riceverete una serie di consigli via mail sul tipo di abbigliamento da portare con voi, consigli su prezzi di pranzi/cene, come cambiare i soldi nella valuta locale ed un gruppo Whatsapp che ci metterà tutti in contatto prima di partire.

IMPORTANTE: Questo viaggio richiede spirito d’adattamento e voglia di condividere un viaggio in gruppo.

PERNOTTAMENTI: pernotteremo a Kathmandu in struttura con camera doppia, bagno privato e colazione inclusa. Durante il trekking saremo ospitati da lodge montani, rifugi e guesthouse.

PASTI: Colazione sempre inclusa. I pranzi a Kathmandu saranno liberi, mentre quelli durante il trekking saranno consumati durante le nostre escursioni in strutture già conosciute dal nostro staff locale e pronte ad accoglierci. Le cene verranno consumate nelle strutture dove pernotteremo. Non vi lasceremo mai soli con voi stessi, vi consiglieremo sempre il meglio!

VISTO D’INGRESSO: Il visto di ingresso in Nepal verrà rilasciato in aeroporto al momento dell’arrivo
(circa $50 – richiesto passaporto con validità residua di almeno 6 mesi )

Quasi 2000 persone hanno scelto noi per viaggiare nel mondo, tu che aspetti?


Giorno 1 Si parte!

Nepal arriviamo

Partenza dall’Italia con destinazione finale Kathmandu.

Volo internazionale con scalo.

Giorno 2 Arrivati in Nepal
Arrivati in Nepal!

Il nostro viaggio inizia oggi da Kathmandu. Incontriamo in aeroporto lo staff che ci seguirà durante la nostra avventura. Ci trasferiamo in hotel nel coloratissimo Thamel, un quartiere pieno di ristoranti, pub e negozi tecnici per il trekking, dove poter trovare l’acquisto o l’attrezzatura necessaria dell’ultimo minuto.

La giornata rimane libera per riposare ed esplorare questa zona unica, prima di ritrovarci per cena e organizzarci per l’inizio del trekking.

Giorno 3 Voliamo a Lukla ed iniziamo il trekking verso Phakding

Lukla 2.830 metri / Phakding 2.640 metri – 4 ore

Al mattino presto prendiamo il volo per Lukla. Questo è uno dei momenti salienti di ogni trekking nella regione dell’Everest. Lukla è la porta d’ingresso di tutti i percorsi di questa regione, ad eccezione del classico Trek di Jiri Everest.

Una volta atterrati a Lukla (uno degli aeroporti più incredibili del mondo) faremo una breve sosta per il tè e incontreremo i nostri portatori (o sherpa), coloro che ci aiuteranno nel trasporto dei nostri bagagli durante il trekking. Organizziamo il tutto e ci dirigeremo verso Phakding.
Phakding si trova sulla riva del fiume Dudhkoshi e si trova qualche centinaio di metri d’altitudine più in basso di Lukla, il che ci aiuterà anche ad acclimatarci. Il percorso da Lukla a Phakding è attraverso vari villaggi, ponti sospesi e templi buddhisti (Chorten).

Ci vogliono circa 4 ore di cammino per raggiungere Phakding da Lukla.

Giorno 4 Trekking verso Namche Bazaar, attraverso il Parco di Sagarmatha

Trekking verso Namche Bazaar 3440 metri – 8 ore

Dopo la colazione, iniziamo il nostro viaggio verso Namche Bazaar (3440 mt).

Il sentiero segue la sinistra del Dudh Koshi, il fiume più alto al mondo. Il Thamserku con i suoi 6623 metri si erge maestosamente verso il cielo. Raggiungiamo quindi Benkar. Il sentiero ora sale dal letto del fiume sulla riva destra nella montagna, attraverso una foresta fino a Chumoa.

Continuiamo lungo il sentiero con molti saliscendi; attraverseremo un ruscello e passeremo dal piccolo villaggio di Monjo. Arriviamo quindi al Parco Nazionale di Sagarmatha. Da qui seguirà una breve passeggiata lungo il letto di questa valle dove i due fiumi si incontrano. Attraversando il ponte Hillary, il trekking inizia la ripida salita al Namche Bazaar.

Sulla strada, avremmo una vista eccellente dell’Everest (8848 metri) e del Lhotse (8516 metri). Raggiungeremo il cuore di Khumbu, il Namche Bazaar, circondato su tre lati da catene montuose: Namche Bazaar (3440 metri) è una zona strategica per cibo, attrezzi da trekking e altri beni necessari e proprio qui ci fermeremo questa notte.

Giorno 5 Alla scoperta di Namche Bazaar

Giornata di acclimatamento a Namche Bazaar: 3440 metri

Namche Bazaar è a 3440 metri. Questo livello è al di sopra della soglia del mal di montagna.

Oggi le nostre escursioni saranno soltanto piacevoli passeggiate che permetteranno ai nostri corpi di abituarsi alle alte altitudini. Salire di altitudine per poi andare a dormire “più in basso” è il modo migliore per acclimatarsi. L’escursione di oggi ci porta all’Everest View Hotel, un luogo perfetto per un adeguato acclimatamento prima di iniziare la salita dei prossimi giorni.

Arriveremo all’Everest View Hotel, dopo circa 2 ore in salita: il luogo ideale per una magnifica vista sull’Everest, Lhotse, Amadablam e le cime adiacenti del panorama himalayano Khumbu.

Visiteremo il museo Sherpa per una panoramica sulla cultura e sulla storia dell’alpinismo Sherpa. Il museo è sulla via del ritorno al Namche Bazaar e su questa cima in collina si ha una visuale di tutta la città.

Avremo modo di scoprire il mercato locale dell’Hat Bazaar e poi il Namche Bazaar, un centro commerciale di riferimento per ogni tipo di abbigliamento, attrezzatura da trekking e alpinismo. Di sera potremo passeggiare per il villaggio prima di andare a risposarci al calduccio nel nostro lodge.

Giorno 6 Trekking verso Tengboche

Trekking verso Tengboche, arrivando a 3867 metri – 7 ore

Da Namche cammineremo sul graduale sentiero pianeggiante nepalese, lastricato sulla collina che domina le alte montagne e le colline a cascata. Da Kyngjuma cammineremo su un sentiero panoramico in discesa fino al fiume Imjatse e ci fermeremo a Phungi Thanga per pranzo.

Dopo continueremo la salita attraverso la foresta di rododendri, pini e abeti con vista sulle cime innevate. Arrivati ​​a Thyangboche dopo il check-in, visiteremo il famoso monastero buddista con un magnifico panorama sull’Everest, Nuptse, Lhotse, Kangtenga, Thamserku, Kwande e il maestoso Amadablam.

Thyangboche è una piccola stazione collinare con il Monte Amadablam sullo sfondo e la splendida vista panoramica dell’Everest sulla valle di Pangboche, popolata da case da tè, rifugi e monasteri buddhisti. Pernotteremo qui stanotte.

Giorno 7 Trekking verso Dingboche

Arriviamo a Dingboche a 4400 metri – 7 ore

La passeggiata mattutina scende attraverso la foresta fino a Debuche e un po’ più avanti attraversiamo il fiume Imja Khola. Da qui saliremo costantemente mentre il sentiero si snoda verso Pangboche, a 3900 metri, il più alto insediamento permanente di Khumbu.

Pranzeremo a Shomare. Dalla confluenza del Khumbu Khola e dell’Imja Khola (Khola = Fiume) una breve ripida salita ci porterà a Dingboche, a 4400 metri, un insediamento estivo dove ci circonderanno grandi cime rocciose.

Pernotteremo qui.

Giorno 8 Acclimatamento e giornata d’espolorazione a Dingboche

L’ultimo villaggio prima della salita

È il giorno più importante dell’intero trekking.

Il nostro acclimatamento precedente al Namche Bazaar ci ha aiutato a raggiungere comodamente questo punto. Tuttavia, dobbiamo abituarci all’altitudine più elevata che troveremo nei prossimi giorni, quindi sfrutteremo questa giornata per brevi passeggiate panoramiche.

Dopo colazione faremo un’escursione sulla collina di Nagarshan (5100 metri). La vista sulle montagne è splendida e cammineremo almeno 3 ore per raggiungere la cima ed un’ora e mezza per tornare al nostro rifugio.

Questo sarà l’ultimo villaggio che vedremo perchè d’ora in avanti incontreremo soltanto rifugi o lodge destinati ad ospitare solo gli escursionisti.

Giorno 9 Trekking verso Lobuche tra Stupa e bandiere di preghiera

Arriviamo a Lobuche a 4930 metri – 7 ore

Dalla passeggiata di Dingboche si arriva a una dorsale contrassegnata con bandiere di preghiera e Stupa. Da qui si cammina su una graduale salita che si affaccia su meravigliosi scenari per raggiungere un piccolo posto paradisiaco a Thugla dove il ghiacciaio Khumbu si scioglie in un torrente chiamato Khumbu Khola.

Un luogo perfetto per il riposo e la sosta per il pranzo, dove le passeggiate pomeridiane portano a una ripida salita sulla collina di Thugla, un luogo con molti memoriali di leggendari scalatori che hanno perso la vita mentre salivano le vette del Khumbu. La nostra passeggiata sull’Everest prosegue per alcune ore su un piacevole sentiero graduale fino a Lobuche per la sosta notturna. È un posto con pochi rifugi con una magica vista sulle cime di Nuptse, Pumori e Lobuche.

Giorno 10 Campo Base Everest

Trekking verso il Campo Base Everest e ritorno a Gorakshep – 8 ore

La nostra missione del giorno?
Trekking verso il Campo Base Everest (5364 metri) e ritorno a Gorakshep (5180 metri) – 8 ore

Oggi è il giorno più emozionate del nostro trekking. Raggiungeremo il Campo Base dell’Everest!

La mattina presto dopo la colazione continueremo il nostro viaggio verso EBC.
Dovremo percorrere una breve salita del Lobuche Pass e da qui la passeggiata attraversa la morena e le dune per raggiungere Gorakshep, un luogo con poche casette all’incrocio tra il campo base dell’Everest e la rotta Kala Patthar.

Gorakshep fu un campo base dell’Everest dal 1950 alla fine del 1970 prima che il percorso fosse spostato 4 km più avanti, per raggiungere l’attuale campo base. Pranzeremo e ci riposeremo prima di continuare la nostra escursione.

Da Gorakshep dovremo camminare sulla morena e superare il ghiacciaio per raggiungere la nostra destinazione finale del Campo Base con una vista incredibile delle cime giganti del Nuptse e Nuptse-Lo la con le famigerate cascate di ghiaccio enormi del Khumbu. Nella stagione dell’alta montagna, questo posto è la culla degli scalatori.

Dopo questo momento emozionante, torneremo con calma a Gorakshep per la nostra sosta notturna con i ricordi fantastici di una passeggiata ai piedi del grande Everest.

Giorno 11 Salita a Kalapthar

Escursione a Kalapathar 5.550 metri e trekking a Pheriche 4.240 metri – 8 ore

Oggi sarà una giornata molto lunga e ardua. Tuttavia, lo scenario sarà spettacolare e ne varrà assolutamente la pena.

Iniziamo la nostra salita molto presto per ammirare gli splendidi colori dell’alba. Il Monte Everest sembra molto vicino e questa visuale ve la ricorderete per tutta la vita. La vista da Kalapathar è l’unico posto in tutto il percorso del Campo Base dove si può davvero trovare il Santuario dell’Himalaya al suo meglio. È davvero il paradiso dei fotografi. Le montagne viste da qui, vanno oltre ogni immaginazione.

Torniamo a Gorakshep per la colazione e dopo ripercorriamo il viaggio di ritorno per Lobuche, dove ci fermiamo per la pausa pranzo. Cammineremo quindi in discesa attraverso Thugla verso Pheriche lasciando il sentiero che abbiamo percorso da Dingboche.

Pheriche è un piccolo villaggio con molti lodge accoglienti dove alloggeremo presso l’Health Post gestito dall’HRA (Himalayan Rescue Association).

Giorno 12 Si scende verso Kyangjuma

Trekking a Kyangjuma a quota 3600 metri – 7 ore

Il viaggio di ritorno è molto più semplice: continua il nostro trekking in discesa e perdiamo 760 metri d’altitudine. Dopo una breve salita al piccolo passo Pheriche, cammineremo in discesa con alcuni brevi salite per raggiungere Pangboche e poi scendere al fiume Imja. Dopo aver attraversato il ponte sospeso, attraverseremo la fresca area boschiva fino a Debuche e poi mezz’ora in salita fino a Thyangboche.

Da qui scendiamo attraverso la foresta di pini e rododendri fino a Phungki Thanga, dopo aver attraversato un ponte, il nostro percorso sale alla fine a Sanasa (Khumbu Junction) con una vista favolosa sulle montagne Amadablam, Thamserku e Nuptse. Da qui cammineremo su sentieri lisci per fermarci a Kyangjuma, poco prima di Namche Bazaar.

Giorno 13 Trekking e sosta nel villaggio di Monjo

Trekking verso Monjo a 2880 metri – 6 ore

La passeggiata di oggi ci guiderà tranquillamente fino al sentiero panoramico che ci porterà a Namche Bazaar. Avremo modo di rilassarci per il pranzo e poi proseguire la discesa verso il fiume Dudh-Kosi per raggiungere il Parco Nazionale di Sagarmatha.

Ci fermeremo a Monjo per una sosta notturna in questo grazioso villaggio.

Giorno 14 Trekking verso Lukla

Alla scoperta dei villaggi locali prima di arrivare a Lukla – 7 ore

Dopo colazione, attraverseremo diversi villaggi locali per raggiungere Lukla per l’ultima sosta notturna a Khumbu, nella regione dell’Everest.

Domani si torna a Kathmandu!

Giorno 15 Si torna a Kathmandu

Volo da Lukla e giornata libera a Kathmandu

Con un volo di mattina presto si decolla da Lukla e si torna a Kathmandu con vista spettacolare sulle montagne.

All’aeroporto nazionale di Kathmandu, trasferimento in hotel e resto della giornata libera per relax e souvenir.

Giorno 16 Giornata a Kathmandu per la visita della città e dei templi

Possibilità di organizzarci con tour facoltativi

Oggi giornata libera per organizzare in loco attività e tour di Kathmandu con il nostro staff nepalese sherpa.

Potremo vedere il famoso Tempio di Swayambhunath, conosciuto anche come il Tempio delle scimmie oppure il Tempio Hindu di Pashupatinath, affacciato sulle sponde del fiume sacro Bagnati, uno dei luoghi di culto più importanti dedicati al Dio Shiva in Nepal. Potremo visitare la zona di Durban Square con le decine di templi e la casa di Kumari, la Dea Bambina che secondo la tradizione è l’incarnazione della Dea Durga.

Ultima cena nepalese tutti insieme per ricordare questo fantastico viaggio.

Giorno 17 Si torna a casa

Salutiamo il meraviglioso Nepal

L’ultimo giorno nello straordinario Nepal e nella terra dell’Himalaya.

Dopo un viaggio straordinario, torniamo in aeroporto e voliamo alti verso casa.

Alla prossima avventura!

 


Parti con noi?

Compila il modulo per info o prenotazioni
Accetto il trattamento dei miei dati personali ai sensi del DL196/2003 (note legali)


Hai già letto tutto e non hai bisogno di info ulteriori?

Blocca il tuo posto

Cliccando sul pulsante verde verrai indirizzato sulla pagina SiVola
per finalizzare la tua prenotazione 

PRENOTA CON UN CLICK