Visitare il Giappone… senza spendere un euro (o quasi)? È un sogno di molti. Ed è, in genere, pura utopia. Eppure, un modo per farlo ora c’è: grazie a Japan Airlines, migliaia di fortunati potranno ora volare verso alcune città del Giappone completamente gratis.

foto Clay Banks

Iniziativa lanciata in occasione di Tokyo 2020, le Olimpiadi che si terranno proprio nel Sol Levante dal 24 luglio al 9 agosto 2020, quella firmata Japan Airlines è un’occasione imperdibile. E ha un obiettivo ben preciso: portare i turisti nei luoghi meno conosciuti del Paese, mettendo in palio 50.000 biglietti aerei omaggio per i voli interni.

Perché il Giappone è molto più che Tokyo e Kyoto, manga e templi, ciliegi in fiore e colorati autunni. E, questa, può essere l’occasione giusta per capirlo.

Come ottenere il proprio volo gratis per il Giappone

Per provare a vincere un volo gratis che permetta di scoprire altre aree del Giappone, è necessario compilare un questionario sul sito della Japan Airlines, indicando la città di partenza (Tokyo o Osaka), il numero di persone (massimo quattro) e l’intervallo di tempo in cui si può effettuare il viaggio (purché compreso tra l’1 luglio e il 30 settembre 2020). Il tutto, senza sapere la destinazione: solamente dopo la compilazione della domanda, la compagnia aerea svelerà al “candidato” quattro destinazioni possibili e le relative date di partenza.

A quel punto, basterà accettare le proposte e – dopo tre giorni – si riceverà una mail con l’esito del concorso e la meta assegnata. Le iscrizioni si aprono a fine febbraio e, come unico requisito, vi è l’iscrizione al Japan Airlines Mileage Bank, e dunque al programma fedeltà per l’accumulo della miglia. Ed essere in possesso di una sua carta di credito, fosse anche solo ricaricabile (e senza costi fissi annuali).

In Giappone, le olimpiadi saranno extralusso (ma green)

Tuttavia, quelle in Giappone non saranno esattamentre olimpiadi low cost. Anzi, ci sono pacchetti che, quando sono stati lanciati, hanno lasciato un po’ perplessi i viaggiatori. Il pacchetto deluxe, ad esempio, costa 60.000 dollari e “offre” la possibilità di assistere alle cerimonie di apertura e di chiusura oltre che a tutte le gare, ma non solo: permette anche di partecipare a cene organizzate da chef stellati, con vino, champagne, sakè e birre giapponesi.

foto Andre Benz

In alternativa, per 1.500 dollari è possibile accedere ad una giornata di gare (ovviamente, di sport minori).

Oltre che di lusso, quelle di Tokyo 2020 saranno però anche olimpiadi green. È notizia recente che, nel villaggio olimpico, gli atleti dormiranno su letti realizzati in cartone riciclabile coi materassi in polietilene (materiale che, una volta terminati i Giochi, verrà riutilizzato per creare accessori in plastica). Le medaglie saranno realizzate con metallo estratto da elettronica di consumo riciclata, la torcia con rifiuti plastici domestici e marini, mentre il fabbisogno elettrico sarà soddisfatto da fonti rinnovabili. Lusso sì, ma con un occhio all’ambiente.

Viaggio di gruppo in Giappone? Guarda qui.

 

foto copertina Lin Mei

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here