|

Torna il “furgoncino hippie” targato Volkswagen e sarà super tecnologico

Abbiamo sognato tutti almeno una volta nella vita di salire sul mitico pulmino supercolorato targato Volkswagen per un viaggio on the road. Eppure sembrava che la sua storia si fosse conclusa nel 2014, con una pensione annunciata dalla stessa casa automobilistica tedesca.

 

 

Per celebrare l’uscita di scena del Volkswagen T2 (Modello Bulli o Kombi) il 31 Dicembre 2014 è uscito l’ultimo esemplare, in edizione limitata, dopo anni di onorata carriera che risalgono addirittura al 1957: Kombi Last Edition, una serie ancora fedele all’originale, nella versione lanciata nel 1967, con il motore 1.4 che può essere alimentato a benzina o etanolo.

 

Kombi Last Edition 2014

 

Un furgoncino divenuto simbolo del “movimento hippie”, di Woodstock e della Summer of love, comodo ed economico e con quello stile simpatico, con i fari grossi e tondi e quel frontale che ricorda un viso sorridente.

 

La novità di Volkswagen non sta soltanto nel ritorno del furgoncino sul commercio (che si chiamerà ID BUZZ), ma la vera notizia è che sarà elettrico, con un’autonomia di 600 km, oltre 370 cavalli e con guida autonoma, mantenendo intatto il design retrò.

 

 

Quando tornerà in commercio il furgoncino hippy di Volkswagen?

 

Lunga l’attesa: in vendita fra quattro anni, prezzo stimato di 60 mila euro.

 

Dal 2020 Volkswagen punterà alla vendita di modelli 100% elettrici e completamente collegati in rete. L’obiettivo? Vendere entro il 2025 un milione di auto elettriche ogni anno.

 

 

Non mancheranno le particolarità di design per questo modello del futuro: “accanto a tanta super tecnologia non mancano le finezze poetiche: il muso a “V” come il primo modello, il pianale in legno chiaro come sulle barche, il tetto che sembra un cappello appoggiato sul van e il pulsante del lancio della guida autonoma inglobato nel logo sul volante”.

 

 

La tecnologia dell’ID BUZZ la farà da padrona: si accederà con un profilo personale che avrà in memoria le regolazioni dei sedili, della climatizzazione, l’elenco delle stazioni radio e dei brani musicali preferiti, le impostazioni del sound system e del sound esterno, la configurazione del sistema di navigazione e il tipo di illuminazione ambiente. Ogni guidatore avrà il suo profilo, così ad ogni accensione, le regolazioni si regoleranno in automatico e saranno differenti per ogni utente.

 

 

E poi due bagagliai (uno anteriore ed uno posteriore), nessuno specchietto retrovisore ma telecamere che proiettano immagini sullo specchio digitale ed un altro piccolo schermo nel retrovisore interno.

 

L’ultima chicca? ID Buzz andrà da 0 a 100 in 5 secondi.  Gli hippie del futuro non hanno tempo da perdere!

Godetevi le foto della supercar che arriverà!