|

10 consigli per chi ha paura di volare

Avete mai pensato a quante persone siano bloccate dalla paura di volare?

C’è chi sceglie di muoversi soltanto in auto, in treno o con altri mezzi di trasporto, per evitare di prendere l’aereo. Questo disagio comporta un limite che colpisce una buona percentuale della popolazione, costretta a valutare soluzioni alternative per i loro spostamenti.

Come vincere la paura di volare?

Come per qualsiasi fobia, non esiste un vademecum generalizzato, un manuale di istruzione che prevede la risoluzione ottimale del problema se si seguono tutti i punti citati. Ogni ansia, ogni fobia nasce da ragioni molto profonde a cui non sempre riusciamo a dare un senso da soli. Sono stratificate in nodi di esperienze, di interpretazioni e di significati soggettivi di ciò che intimamente si è sperimentato.

Qui propongo una lista di piccoli punti che possono aiutare a rendere il volo più confortevole, fermo restando che non vanno ad eliminare il problema alla radice.

1 – Evitate di rimuginare sul viaggio molto tempo prima della partenza; non è un non pensarci, dal momento che non pensare al volo è già un pensare al volo. Si tratta piuttosto di dedicarsi alla preparazione della valigia, all’acquisto dell’occorrente per il viaggio, a trovare libri che possono farci compagnia, insomma concentrarsi su altro relativamente allo spostamento e non sul volo in sé.

2 – Evitate di assumere bevande contenenti caffeina e alcolici le ore immediatamente precedenti al volo e bevete acqua.

3 – Indossate vestiti comodi e mettetevi nella condizione di poter togliere le scarpe dai piedi, durante il viaggio, per sentirvi più rilassati.

4- Chiedere a un amico, un familiare di essere accompagnati se l’idea di essere da soli agita ulteriormente ed organizzate l’arrivo in aeroporto con tutta calma, in modo da evitare lo stress delle corse dell’ultimo minuto e cercate di familiarizzare anche con l’ambiente.

5 – Fate sapere al personale di bordo che siete nervosi; l’equipaggio è preparato ad affrontare situazioni di questo genere e saprà offrirvi le attenzioni e le rassicurazioni di cui avete bisogno: non esitate a chiedere informazioni sul viaggio.

6 – Dedicatevi alla lettura, all’ascolto di buona musica (preparatevi una playlist con la vostra musica preferita o con musica rilassante), alla visione di un film o parlate con la persona che vi accompagna.

7 – In caso di turbolenza, concentratevi sulla respirazione (quella diaframmatica per intenderci: inspiro col naso, lentamente, con la mano sul diaframma – quel musco letto sotto al petto- sento la pancia ingrossarsi; quando espiro con la bocca, sento con la mano, la pancia sgonfiarsi). Oppure con un braccialetto di gomma procuratevi volontariamente dolore al polso, tirandolo: in questo modo lo shock del dolore ci distrae dall’ansia. Assumete una posizione comoda e pensate a una scena per voi serena e rilassante.

8 – Vi consiglio un ottimo forum sulla paura di volare: consultatelo, sono gli stessi piloti a rispondere alle vostre domande e alle vostre paure!

9 – Si può consultare il medico il quale, laddove necessario, prescriva farmaci per aiutarci ad affrontare il volo senza stare male.

10 – Come per qualsiasi paura, se rimane incontrastata, si amplifica sempre di più e può estendersi ad altre aree di vita. Per cui si possono prendere alcuni accorgimenti ma la cosa importante per la sua risoluzione è decidere di lavorare su di sé attraverso l’aiuto di professionisti del benessere psicologico.
la psicoterapia può infatti aiutare nella comprensione del nodo ansioso e nell’elaborazione degli schemi cosiddetti disfunzionali perché limitano la vita e condizionano la serenità della persona.
Ricorda però che qualsiasi psicoterapia può funzionare solo se alla base vi sia un minimo di motivazione nell’intraprendere un percorso che, in quanto sconosciuto, può di per sé suscitare ansia in soggetti già predisposti.

Ma perché restare a terra quando c’è un intero mondo da scoprire?

Qui l’articolo dettagliato della psicologa Elisa Mogavero, che parla in maniera approfondita della paura di volare.

 

Per maggiori informazioni seguite la pagina Facebook di Elisa Mogavero