|

Passeggero tenta di imbarcarsi sull'aereo nascondendo un coltello fra i glutei

La lama era in valigia, respinto al metal detector, il 55enne
si è ripresentato ma è stato scoperto: multa da 200 euro

TREVISO – Ha provato ad imbarcarsi su un volo di linea con un coltello a serramanico nascosto tra i glutei. Un tentativo finito male per un passeggero trevigiano di 55 anni, scoperto dal personale dell’aeroporto di Treviso e condannato ad una multa di 200 euro per il reato di porto abusivo di oggetto atto ad offendere.

L’uomo, piuttosto conosciuto in città, in precedenza era stato respinto dopo che il metal detector aveva rilevato la presenza della lama nella valigia. Invitato a liberarsene, il viaggiatore si era allontanato per tornare poco dopo, nella speranza che così celato il temperino potesse passare inosservato. Il nuovo innesco dei sensori e la successiva perquisizione personale, però, avevano immediatamente rilevato la presenza dell’arma e resa inevitabile la segnalazione dell’accaduto alla magistratura.

Il Gazzettino

[sc:adsense]