|

Le 5 cose da fare a Parigi che ancora non conoscevi

Parigi è una delle città più visitate al mondo. Nel 2017 è riuscita a risollevarsi stupendamente dopo un calo del turismo dovuto alla paura di agguati terroristici degli anni scorsi e ha accolto amorevolmente milioni di turisti, tanto da registrare un nuovo record paragonabile a quello del 2014, con un aumento delle visite pari quasi al 20% rispetto all’anno precedente.

Parigi è la città degli innamorati per antonomasia, delle passeggiate a Montmartre e lungo gli Champs Élysée, del selfie davanti alla Tour Eiffel. Parigi è la città dei Musei, del Louvre, di Notre Dame, dell’Arco di Trionfo, della foto davanti al Moulin Rouge.

Tutti noi abbiamo una di questi scatti nella nostra galleria fotografica. Ma se invece vi parlassi di cinque cose molto particolari che si possono fare a Parigi, ma che non tutti conoscono?

 

1 – Cenare sul Bustronome a Parigi

Il Bustronome è un bus panoramico che renderà la vostra cena (o il vostro pranzo) indimenticabile. Di notte la città si illumina e si ricopre di luci ed ogni angolo della Ville Lumière vi sembrerà ricoperto d’oro. Il tour va a toccare tutti i punti più celebri di Parigi, con uno stop speciale prima del dolce proprio sotto un’illuminatissima Tour Eiffel, per un’indimenticabile foto ricordo.

Il tour a pranzo dura 1 ora e 45 e ha due partenze: una alle 12 e l’altra alle 12.30 (a partire da 65 euro)
La cena invece dura 3 ore e le due partenze hanno come orario 19.30 e 20.30 (a partire da 100 euro)

 

2 – Scoprire la Street Art dei quartieri Parigini

Non sapevo che Parigi avesse quartieri con palazzi e pareti completamente inglobati nella Street Art. Grazie a Fresh Street Art Tour ho passato il tempo a cercare di scovare qualche opera prima che la guida ce la mostrasse e ci raccontasse i retroscena o il significato. È bellissimo vedere quanto queste opere vengano valorizzate con tour specifici e quanto riescano a rendere colorate e accattivanti palazzi e pareti anonime, rendendo più frizzante una passeggiata per le vie parigine. Ho condiviso soltanto quattro foto della mia passeggiata tra i colori della street art, perché tutte le altre opere vi consiglio di ammirarle con i vostri occhi.

 

 

3 – Crociera e cena a Parigi sui Bateaux Mouches

Esistono molte cose che farete nella vostra vita e che resteranno indimenticabili: una crociera sui Bateaux Mouches è una di quelle. Mettevi in tiro, la Parigi più chic e magica vi attende. Pranzo, brunch o cena, l’esperienza di una crociera sulla Senna per ammirare la bellezza di Parigi da questa prospettiva insolita, andando ad ammirare i monumenti storici della capitale come la Tour Eiffel, la Cattedrale di Notre Dame, la Conciergerie e molto altro, con un comfort di navigazione da livello top.

Brunch a partire da 50 euro | Pranzo a partire da 65 euro | Cena a partire da 75 euro

 

4 – Bere un drink all’Ice Bar

È ormai una vera e propria moda. Ogni città ha il suo Ice Bar, lì dove solo i più avventurosi possono scegliere di bersi un drink prima di continuare la propria serata. Preparatevi ad una ventata di aria gelida, perché la temperatura che vi aspetta sarà di ben 20 gradi sotto zero. Prima di entrare avrete a disposizione guanti e giubbotto pesante, assicuratevi di avere lo smartphone carico abbastanza per le foto ricordo, perché la batteria potrebbe crollare.

Dove trovate l’Ice Bar a Parigi? All’interno del Kube Hotel, 1-5 Passage Ruelle.

 

5 – Fare un giro turistico a Parigi su una macchina d’epoca

Sono sincero. Mentre scorrazzavano per le vie di Parigi su queste 2CV avevo nella testa il ritornello de “La vie en rose”. Mi sono totalmente immedesimato nella parte. Parigi la si può scoprire anche al ritmo lento e vintage delle vetture targate “4 roues sous 1 parapluie” che ti riportano indietro di qualche decina d’anni ma che ti fanno assaporare l’atmosfera di una città che mantiene il suo fascino senza età. Esistono diversi tour della città e sono sicuro che ognuno di questa lasci quell’esperienza autentica che vi potrà far dire di aver fatto un salto nel passato ma con lo sguardo nel futuro, con la voglia di tornare a Parigi per scoprirla ancora di più.

Tour 30 minuti a partire da 20 euro | Tour 1 ora a partire da 40 euro

 

BONUS 

Volete scoprire dove ho alloggiato e dove ho passato il mio tempo libero nella mia vacanza parigina, oltre ad aver vissuto quelle splendide esperienze sopra elencate? Il Kube Hotel, oltre ad offrire il locale aperitivo più fredda di tutta Parigi, offre spaziose camere e suite arredate individualmente e dista appena 2 minuti a piedi dalla stazione della metropolitana di La Chapelle. Perché poi non approfittarne per una passeggiata culturale visitando il Centre Pompidou o il Museo delle Arti Decorative, che espone migliaia di oggetti e opere di collezionisti che offrono un panorama completo delle arti decorative, dal medioevo al XXI secolo. Siete ancora in tempo per visitare la speciale mostra dedicata alla celebrazione dei 70 anni della Maison Christian Dior? È aperta fino al 7 Gennaio 2018! Il Pompidou invece ad oggi è uno dei musei più visitati al mondo e custodisce una collezione di circa 70 mila opere: ogni anno il Centro organizza una trentina di esposizioni monografiche o tematiche, raccogliendo in mostre temporanee anche materiale proveniente da altre collezioni. Siete amanti dei walking tour o volete scoprire i migliori panorami ed angoli della città con una guida preparata? Allora scegliete Mon Beau Paris e potrete dire di aver visitato Parigi come nessun altro prima d’ora, proprio come recita il loro motto. Volete invece sapere il posto dove mi sono divertito come un matto ballando tutta la notte? Si chiama Flow, si dondola dolcemente sulla Senna e riempie le tue nottate nelle maniera a te più congeniale: ristorante, concerto, discoteca, rooftop bar. Io ho optato per un drink sul fiume più serata danzante anni 90! E mi sono divertito come un matto.

 

Grazie a coloro che mi hanno accompagnato e aiutato nella scoperta di queste attività stupende, ma che ancora non conoscevo, nella Ville Lumière.

Grazie a :

Turismo Francese a sostegno della campagna #FeelParisRegion

Air France

Parigi.it