|

Come fare il giro del Sud America: consigli su prezzi, trasporti e distanze

Racconti, informazioni utili e consigli per affrontare al meglio il giro del Sud America e fra Argentina, Cile, Bolivia e Perù.

“Nina e Giuse” sono due ragazzi che hanno mollato tutto in Italia e hanno deciso di girare il mondo raccontandosi sul loro blog “Leaving the old way”. Nella loro pagina dei “perchè” ci spiegano i motivi della loro scelta: si vive una volta sola, non vogliono rimpianti e là fuori c’è ancora tanto da vedere.

In questo articolo ci raccontano i loro 50 giorni in giro del Sud America tra dritte, consigli, esperienze e posti indimenticabili.

La Boca, El Caminito - Buenos Aires
La Boca, El Caminito – Buenos Aires

Giro del Sud America: tutto quello che c’è da sapere

Il Sudamerica è immenso, e dopo due mesi a zonzo fra Argentina, Cile, Bolivia e Perù non possiamo che confermarlo. Talmente immenso che quando lo attraversi via terra, e capisci quante ore e quanti chilometri ti stanno passando attraverso, in alcuni momenti ti dici che forse valeva la pena di prendere l’aereo. Magari anche soltanto per le tratte più lunghe, come la famigerata Buenos Aires – Ushuaia.

Forse. Nel nostro caso è stata una scelta voluta, quella di fare il giro del Sud America senza voli: volevamo goderci i paesaggi, il viaggio, e il nostro tempo. Non siamo sicuri di aver speso meno, ma non è questa la ragione che ci ha spinto a non voler utilizzare l’aereo.

Chi ha visto il film “I diari della motocicletta” credo possa comprendere le nostre ragioni. Passare attraverso steppe, deserti, montagne, ghiacciai, fiordi, foreste e tanto tanto nulla, su strade attraversate da struzzi, lama e rami secchi, e contemplare la strada srotolarsi sotto i tuoi piedi come un tappeto infinito che attraversa questo mondo solitario e lontano. E concederci il lusso di viaggiare con il naso appiccicato al finestrino, e dormire sui mezzi di trasporto, e svegliarsi e ritrovarsi ancora in viaggio.

Ecco perché per percorrere quattro stati abbiamo preso venti pullman e percorso circa tredicimila chilometri: persino alcuni sudamericani ci hanno chiamato pazzi… ma è stata una grandissima avventura che non dimenticheremo mai. E, come tutte le avventure, non ha abbastanza sapore se non si raccontano i dettagli!

GIRO DEL SUD AMERICA: INFORMAZIONI GENERALI

In linea di massima Argentina e Cile offrono i servizi migliori: hanno tantissime compagnie di pullman, orari per tutte le necessità, prezzi per tutte le tasche e confort per tutti i gusti. In linea generale, a parte qualche pullman un po’ vecchiotto, ci siamo trovati sempre bene, anche dal punto di vista della puntualità. Nell’80% dei casi, soprattutto nei viaggi superiori alle 6 ore, noi abbiamo sempre preferito partire di notte, in modo da dormire in pullman e ammortizzare le spese di viaggio risparmiando un po’ sugli ostelli.

In alcuni casi, in primo luogo l’Argentina, il costo dei pullman è veramente altissimo, soprattutto se paragonato ai prezzi negli stati limitrofi. Certo in termini di qualità e servizio, quello argentino è il servizio migliore, ma lo si paga tutto senza sconti. A seguire troviamo il Cile, con prezzi quasi dimezzati e una qualità piuttosto buona, ma con qualche problema di ritardo e di qualità del cibo, soprattutto nella zona centro-settentrionale.

La Paz, Bolivia
La Paz, Bolivia

Segue poi il Perù, che gode di una discreta varietà di compagnie di trasporti e prezzi, tutte accomunate da un fattore particolare: autisti spericolati oltre misura, metal detector, foto e video dei passeggeri ad ogni fermata, e divieto di tenere aperte le tendine delle finestre. Non abbiamo capito se ci fossero problemi di sicurezza contingenti legati alle proteste contro le mine di quel periodo, o se invece si tratta (come ci è sembrato) di uno stato di allerta costante. In ogni caso fa strano vedere un tale livello di controllo sui pullman, che in Europa non esiste…ma tant’è. Da un po’ noia, ma pazienza.

All’ultimo posto troviamo la Bolivia, dove a prescindere dai prezzi è molto difficile trovare pullman non “spartani”. In quest’ultimo caso però ci sentiamo di fare una precisazione: magari i pullman saranno un po’ così così, e anche alcune strade sono da brivido….ma gli autisti ci tengono davvero a completare le loro corse, e faranno l’impossibile per farvi arrivare nel luogo desiderato, all’orario previsto e sani e salvi (anche se spesso dubiterete di tutte e tre queste cose). E non ci siamo mai sentiti insoddisfatti, nonostante tutto.

Salar de Uyuni, Bolivia
Salar de Uyuni, Bolivia

LE SEDUTE

Da un punto di vista di tipologia di seduta (e quindi di prezzo del biglietto, e spesso anche di orari di partenza), le tipologie di sistemazione comuni per tutti i viaggi in Sudamerica, vanno dal sedile con inclinazione standard a quello con inclinazione a 180 gradi. Naturalmente i prezzi variano molto, perció il nostro consiglio è di scegliere il livello di comfort in base alla lunghezza del viaggio e all’ora in cui si desidera viaggiare.

I tipi di sedile sono semicama (sedile standard, inclinazione a 120°), cama (sedile più confortevole, inclinazione a 140°) cama ejecutivo (sedile molto comodo, inclinazione fino a 160°) e primera classe (inclinazione totale fino a 180°, sedili molto ampi e comodi): ogni pullman ha i propri orari e i propri prezzi, per cui informatevi bene nelle stazioni su tutte le possibilità. Attenzione perché quando passate da uno stato all’altro (o i alcune compagnie) possono cambiare i nomi con cui vengono chiamate le sedute: chiedete, se necessario chiedete di vedere una foto, o fatevi fare un disegnino eheheheh….la vostra schiena e il vostro portafoglio ringrazieranno!

La semicama è perfetta se si vuole spendere poco, ma per tragitti molto lunghi rischia di diventare difficile da sopportare perché gli spazi sono molto ristretti, soprattutto se la persona davanti a voi decide di farsi tutto il viaggio con il sedile reclinato (cioè in braccio a voi). In generale i posti migliori sono quelli della prima fila, meglio se lontano dai bagni e dal conducente (che solitamente ascolta musica non stop a tutto volume).

Fate molta attenzione se decidete di risparmiare sul tipo di seduta se la durata del viaggio supera le 6 ore, soprattutto se viaggiate di notte. La traversata può essere veramente pesante, e rischiate di rovinarsi anche i giorni seguenti per via della stanchezza accumulata.

11232009_809572395778055_7833649412081254475_n
Copacabana, Bolivia

SERVIZI OFFERTI

Questa è la parte un po’ più complicata da capire, soprattutto all’inizio. Non esiste uno standard di nessun tipo (nemmeno all’interno della medesima compagnia di trasporti) per quanto riguarda i servizi offerti a bordo, a parte il fatto che in tutti i pullman sono presenti i bagni. A volte abbiamo avuto uno o più pasti, altre volte solo uno snack o addirittura niente. Molti pullman offrono servizi tipo cuscini, coperte, film a bordo, musica, etc, ma non date mai per scontato che siano sempre previsti siccome ne avete goduto su un’altra tratta. Chiedete tutte le specifiche quando comprate i biglietti, soprattutto per quanto riguarda il cibo e le bevande, e nel dubbio portatevi sempre qualche snack e una bottiglia d’acqua.

Fate solo attenzione a quando viaggiate passando da uno stato all’altro: in Cile non si può portare frutta, verdura o carne, e anche in alcune città del Perù. Chiedete sempre prima se potete portare con voi cibo e quale tipo di cibo!

Paracas, Ica - Perù
Paracas, Ica – Perù

COMPRARE I BIGLIETTI

Come si comprano i biglietti? Per quanto riguarda l’Argentina esiste un sito molto utile che si chiama Plataforma10, che noi abbiamo sempre e solo utilizzato a scopo informativo, riservandoci poi di comprare i biglietti direttamente nelle stazioni dei pullman. Negli altri stati non c’era nessun sito internet analogo, per cui non avevamo alternativa se non quella di acquistarli nelle stazioni uno o due giorni prima.

Nelle stazioni è sempre bene arrivare il prima possibile, e concedersi il tempo e la pazienza di girare tutte le biglietterie delle compagnie di trasporti, in modo da trovare il giusto prezzo e il giusto viaggio.

BUDGET INDICATIVO

Difficile dare un budget indicativo per tutto il Sudamerica, perché le variabili sono tantissime: tipo di viaggio, tipo di seduta, tipo di compagnia di trasporti (low cost o meno), stato o stati in cui si viaggia, orario di viaggio, chilometri, servizi forniti, etc.
Possiamo però darvi qualche indicazione di massima sui prezzi a persona che abbiamo riscontrato noi:

ARGENTINA

Tratta: Buenos Aires – Bahia Blanca (630 km) –Compagnia: Condor Estrella – Seduta: semicama – € 55,00
Tratta: Bahia Blanca – Rio Gallegos (1.920 km) – Compagnia: Condor Estella / Don Otto – Seduta: cama ejecutivo € 66,00
Tratta: Rio Gallegos – Punta Arenas (260 km) – Compagnia: El Pinguino – Seduta: semicama – € 21,00
Tratta: El Calafate – Bariloche (1861 km) – Compagnia: Taqsa Marga – Seduta: cama ejecutivo – € 155,00
Tratta: Bariloche – Osorno (245 km) – Compagnia: Andes Mar – Seduta: semicama – 40,00

CILE

Tratta: Punta Arenas – P.to Natales (250 km) – Compagnia: Buses Fernandes – Seduta: semicama – € 9,00
Tratta: P.to Natales – El Calafate (270 km) – Compagnia: Cootra – Seduta: semicama – € 22,00
Tratta: Osorno – Santiago (930 km) – Compagnia: TurBus – Seduta: primera classe – € 40,00
Tratta: Santiago – Antofagasta (1.340 km) – Compagnia: TurBus – Seduta: primera classe – € 95,00
Tratta: Antofagasta – San Pedro de Atacama (300 km) – Compagnia: TurBus – Seduta: semicama – € 18,00

BOLIVIA

Tratta: Uyuni – La Paz (540 km) – Compagnia: TodoTurismo – Seduta: cama – €35,00
Tratta: La Paz – Copacabana (140 km) – Compagnia: nd – Seduta: sedile fisso – € 4,00
Tratta: Copacabana – Puno (140 km) – Compagnia: Titicaca – Seduta: semicama – € 4,00

PERU’

Tratta: Puno – Arequipa (300 km) – Compagnia: Cruz del Sur – Seduta: cama ejecutivo – € 15,00
Tratta: Arequipa – Paracas (780 m) – Compagnia: Cruz del Sur – Seduta: cama ejecutivo – € 40,00
Tratta Paracas – Lima (270 km) – Compagnia: Cruz del Sur – Seduta: cama ejecutivo – € 17,00

Atacama Desert, Northern Chile
Atacama Desert, Northern Chile