|

Attratto da un'assistente di volo, fa autoerotismo in volo: denunciato

Quando il fascino della divisa e lo stato di ebbrezza dovuta all’alcol diventano un mix fatale e riescono a far perdere il totale controllo, perfino quando si viaggia in aereo, «sospesi» a 10mila metri di altezza. Ad un passeggero, infatti, probabilmente non proprio sobrio, è stato sufficiente ammirare durante il volo la bellezza di una hostess della compagnia aerea Qatar Airways per indurlo a praticare l’autoerotismo, noncurante del fatto che vicino a lui ci fossero seduti altri passeggeri.

Denunciato. L’uomo, un quarantenne di nazionalità sudanese, ancora sotto gli evidenti effetti dell’alcol, appena sbarcato all’aeroporto intercontinentale di Fiumicino, è stato denunciato negli uffici della Polizia giudiziaria per atti osceni in luogo pubblico. La singolare vicenda è accaduta questa mattina presto sul volo Doha-Roma, battezzato con la sigla «QR 111». A bordo dell’aereo, un Airbus A-330, circa 300 passeggeri, oltre ai membri dell’equipaggio della compagnia di bandiera del Qatar, uno degli emirati del Medio Oriente.

[sc:adsense]

Hostess bellissime. Complice forse il fatto che le hostess della Qatar Airways, oltre ad essere di bella presenza, indossino delle particolari divise color viola e dal look retrò, e che l’uomo abbia alzato il gomito, dopo avere più volte richiesto alla hostess alcuni bicchierini di superalcolici, resta il fatto che la sua attenzione si è concentrata in particolare su una assistente di volo. Il suo singolare comportamento, però, non è passato inosservato da più di qualche passeggero e dalla stessa hostess oggetto delle sue attenzioni. Così, l’uomo, è stato più volte vanamente invitato a ricomporsi. Al suo arrivo a Roma è stato denunciato dalla hostess.

[sc:adsense]

© RIPRODUZIONE RISERVATA
IlMessaggero.it