Attratto da un’assistente di volo, fa autoerotismo in volo: denunciato

Quando il fascino della divisa e lo stato di ebbrezza dovuta all’alcol diventano un mix fatale e riescono a far perdere il totale controllo, perfino quando si viaggia in aereo, «sospesi» a 10mila metri di altezza. Ad un passeggero, infatti, probabilmente non proprio sobrio, è stato sufficiente ammirare durante il volo la bellezza di una hostess della compagnia aerea Qatar Airways per indurlo a praticare l’autoerotismo, noncurante del fatto che vicino a lui ci fossero seduti altri passeggeri.

Denunciato. L’uomo, un quarantenne di nazionalità sudanese, ancora sotto gli evidenti effetti dell’alcol, appena sbarcato all’aeroporto intercontinentale di Fiumicino, è stato denunciato negli uffici della Polizia giudiziaria per atti osceni in luogo pubblico. La singolare vicenda è accaduta questa mattina presto sul volo Doha-Roma, battezzato con la sigla «QR 111». A bordo dell’aereo, un Airbus A-330, circa 300 passeggeri, oltre ai membri dell’equipaggio della compagnia di bandiera del Qatar, uno degli emirati del Medio Oriente.

Hostess bellissime. Complice forse il fatto che le hostess della Qatar Airways, oltre ad essere di bella presenza, indossino delle particolari divise color viola e dal look retrò, e che l’uomo abbia alzato il gomito, dopo avere più volte richiesto alla hostess alcuni bicchierini di superalcolici, resta il fatto che la sua attenzione si è concentrata in particolare su una assistente di volo. Il suo singolare comportamento, però, non è passato inosservato da più di qualche passeggero e dalla stessa hostess oggetto delle sue attenzioni. Così, l’uomo, è stato più volte vanamente invitato a ricomporsi. Al suo arrivo a Roma è stato denunciato dalla hostess.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
IlMessaggero.it

Comments

comments

Daniel Mazza
Viaggiatore classe '88, blogger per passione e creatore di MondoAeroporto. Il 2014 mi ha regalato un libro. Vivo con la valigia pronta e con il sorriso in tasca.