Aereo Malaysia scomparso con 239 persone: ipotesi terrorismo

Sospetti su quattro passeggeri, tra cui colui che è salito con il passaporto rubato all’italiano. Proseguono le ricerche dei 239 dispersi. Poco prima di sparire dai radar, il Boeing 777-200 potrebbe aver invertito la rotta da Kuala Lumpur a Pechino

La Malaysia esamina l’ipotesi terrorismo dopo la scomparsa del Boeing 777-200 della Malaysia Airlines decollato da Kuala Lumpur con 239 persone a bordo. Lo ha annunciato oggi il ministero dei Trasporti malese. Il ministro dei Trasporti Seri Hishammuddin ha precisato che sono quattro le identità sospette dei passeggeri – tra cui quello salito a bordo col passaporto rubato all’italiano Luigi Maraldi – del volo Malaysia Airlines MH370 sparito dai radar mentre sorvolava il mare tra la Malaysia ed il Vietnam. Le autorità di Kuala Lumpur stanno indagando sulla pista del terrorismo in collaborazione con l’Fbi. Tutti e quattro i biglietti sono stati acquistati tramite la China Southern Airlines. I servizi di sicurezza malesi indagano in particolare sui due passeggeri che hanno utilizzato i passaporti rubati all’italiano Luigi Maraldi e ad un cittadino austriaco. Ad entrambi il passaporto era stato rubato in Thailandia negli ultimi due anni.
Secondo quanto riferisce il Guardian, i due erano in possesso di biglietti con numerazione consecutiva, che avevano acquistato il 6 marzo, il giorno precedente alla partenza.

La compagnia aerea: “Temiamo il peggio” – Intanto, a più di 30 ore da quando le torri di controllo hanno perso i contatti col Boeing 777 della Malaysia Airlines scomparso, sono riprese le ricerche nella zona a sud del Vietnam, in un’operazione aerea e navale congiunta tra i paesi della regione. Tuttavia i soccorritori non hanno ancora rilevato nessun segnale dell’aereo, ne’ recuperato alcunché relativo a un possibile incidente. In un comunicato, la compagnia Malaysia Airlines – sotto una pioggia di critiche per la gestione dell’emergenza – ha ammesso di “temere il peggio”. A bordo del volo c’erano 239 persone. Il segretario generale delle Nazioni unite, Ban Ki-moon, ha inviato le sue condoglianze alle famiglie dei passeggeri e dell’equipaggio del Boeing 777 malaysiano scomparso.

L’aereo potrebbe aver invertito la rotta – In una conferenza stampa Rodzali Daud, il capo dell’aeronautica di Kuala Lumpur, ha detto che i radar dell’esercito malaysiano mostrano che il volo Malaysia Airlines MH370 sparito potrebbe aver invertito la rotta da Kuala Lumpur a Pechino poco prima che si interrompessero i contatti con la torre di controllo. “Abbiamo analizzato le registrazioni dei radar e ci siamo resi conto che c’è una possibilità che l’aereo abbia invertito la rotta”.
Il Boeing 777-200 è considerato uno dei modelli di aereo più sicuri al mondo. Prima dell’atterraggio mal riuscito del volo Asiana Airlines lo scorso luglio a San Francisco (tre morti), in 19 anni dalla sua introduzione non aveva registrato nessun incidente mortale. Il pilota ai comandi del volo MH370 aveva 32 anni di esperienza e 18 mila ore di volo alle spalle.

Fonte: SKY

Comments

comments

Daniel Mazza
Viaggiatore classe '88, blogger per passione e creatore di MondoAeroporto. Il 2014 mi ha regalato un libro. Vivo con la valigia pronta e con il sorriso in tasca.