I 10 viaggi da fare almeno una volta nella vita

Ci sono momenti in cui un gran viaggio può salvarvi la vita, ridarvi l’ispirazione, rendervi un po’ più felici.

Chi è che non ha mai sognato la Route 66 negli USA? 3700 chilometri con i capelli al vento da Chicago a Santa Monica. Oppure la Transiberiana, quasi 10 mila chilometri sui binari che da Mosca ti portano fino a Pechino. Senza poi dimenticare la Panamericana dall’Alaska fino al Sudamerica.

In questo articolo elencherò i 10 viaggi da fare almeno una volta nella vita!

1. ROUTE 66 (USA)


Sulla mappa è segnata in verde e attraversa tutti gli Stati Uniti e proprio per questa è anche conosciuta come US66 e taglia in due lo stato a stelle e strisce. Originariamente collegava Chicago alla spiaggia di Santa Monica attraverso gli stati Illinois, Missouri, Kansas, Oklahoma, Texas, Nuovo Messico, Arizona e California. La distanza complessiva era di 3 755 km (2 448 miglia)..

2. PAN-AMERICAN HIGHWAY


E’ la strada più lunga del mondo si chiama Pan-American Highway e si trova in America. Si tratta di un’autostrada dalla lunghezza davvero impressionante che, partendo da Anchorage in Alaska, arriva fino alla Terra del Fuoco, in America Meridionale. In totale, la Pan-American Highway è lunga ben 22.300 Chilometri.

3. GRINGO TRAIL


Un percorso che parte dagli USA, piomba nell’America Centrale e attraversa tutta l’America Latina: Messico, Guatemala, Nicaragua, Costarica, Belize, Honduras, Panama, Ecuador, Perù, Bolivia, Colombia, Argentina, Brasile. Scalare montagne, attraversare foreste, visitare siti archeologici, ritrovare il contatto con la natura. Il Gringo Trail è un viaggio nella storia e nella cultura del continente.
Esistono diverse rotte del Gringo Trail. La principale collega le capitali delle Ande, come Quito e Lima, alle metropoli della costa orientale come Buenos Aires e Rio de Janeiro attraverso un percorso verso sud via Santiago in Cile o passando dalla Bolivia e dalla pianura del Pantanal in Brasile.
Il Gringo Trail è sinonimo di cieli immensi, grandi spazi e paesaggi mozzafiato. Un percorso di uomini e donne, di storia e di storie, di culture millenarie che rappresentano l’anima più autentica del Sud America.

4. TRANSAHARIANA

http://www.dontflygo.com/wp-content/uploads/2012/04/Coastal_TransSaharan_Highway_in_Mauritania.jpeg

Strada asfaltata (chiamata anche “Strada dell’unità africana”) che attraversa il deserto del Sahara; il primo tronco fu aperto al traffico nel 1973. L’arteria, opera di assai ardua realizzazione, è destinata a svolgere un ruolo economico di fondamentale importanza per l’intera Africa settentrionale; collega Algeri a Tamanrasset (Tamenghest) toccando Laghouat, Ghardaïa, El-Goléa, In-Salah e Arak; prosegue per il Niger, ricalcando grosso modo il tracciato delle piste carovaniere già esistenti. In francese, Route Transsaharienne.

5. GIBILTERRA – CAPO NORD

Proprio dieci anni fadue giornalisti danesi si resero autori del viaggio più straordinario eppure normale che si potrebbe immaginare: da Gibilterra a Capo Nord in pieno inverno, peraltro ancor oggi tra i più rigidi della storia in Nord Europa.
Un viaggio di oltre 9mila chilometri, realizzato in assoluta normalità, senza equipaggiamenti straordinari e senza alcun tipo di accessorio extra. Il treno scelto una tranquilla Hyundai Santa Fé, con motorizzazione 2 litri turbocompresso a gasolio e una caravan Kabe Royal 720 TDL KS “king size”, ovvero larga 2 metri e 50. Complessivamente parliamo di un treno di circa 13 metri che si è comportato in modo egregio, riuscendo a portare l’equipaggio a Capo Nord e ritorno, anche attraverso strade normalmente chiuse, in un totale di 26 giorni.

6. CAIRO – CITTA’ DEL CAPO

Il percorso passa attraverso l’Egitto, Sudan, Etiopia, Kenya, Tanzania, Zambia, Zimbabwe, Botswana e Sud Africa. La costruzione di una strada lungo il percorso è stato originariamente proposta per far avanzare l’impero britannico, progetto sostenuto da Cecil Rhodes. Il moderno rilancio del progetto è avvenuto nel 1980.

7. IL SENTIERO HIPPIE

Il sentiero hippie è il nome dato al viaggio compiuto dai membri della sottocultura hippie dalla fine del 1950 al 1970 dall’Europa, via terra da e per l’Asia meridionale, soprattutto India e Nepal. Il sentiero hippie era una forma di turismo alternativo e uno degli elementi chiave era il viaggiare nel modo più economico possibile (autostop, bus o traghetti che percorrevano le stesse rotte). Si partiva da Londra, Amsterdam o Atene e si proseguiva verso Istanbul, dove i percorsi si dividevano. Il percorso nord passava attraverso Teheran, Herat, Kandahar, Kabul, Peshawar e Lahore in India. Un percorso alternativo partiva dalla Turchia e attraversava la Siria, la Giordania, l’Iraq, Iran e Pakistan. Le mete finali erano principalmente tre: Goa, Dhaka o Katmandu.

8. HIGHWAY 1 AUSTRALIA

Australia Highway 1 è una rete di autostrade che circumnaviga il continente australiano, unendo tutte le capitali degli stati del continente. A una lunghezza totale di circa 14500 chilometri (9.000 km), è la più lunga autostrada nazionale nel mondo, più lungo della Trans-Siberian autostrada (oltre 11.000 km o 6.800 km) e la Trans-Canada Highway (8.030 km o 4990 km) . Ogni giorno più di un milione di persone viaggiano su questa autostrada immensa!

9. BANANA PANCAKE TRAIL


Il “Banana Pancake Trail” o “Banana Pancake Circuit” è il nome dato alla crescita degli itinerari intorno al Sud-Est asiatico, con percorsi tracciati da backpackers e altri turisti. Il sentiero non ha una definizione geografica chiara, ma viene usato come metafora per i luoghi che vengono visitati soprattutto da turisti occidentali.
Il percorso più comune passa attraverso il Vietnam, Cambogia e Thailandia da Bangkok a Ho Chi Minh City con Siem Reap e Angkor Wat, così come Phnom Penh e il delta del Mekong.

10. FERROVIA TRANSIBERIANA

La ferrovia Transiberiana è la ferrovia che attraversa l’Eurasia, che collega Russia europea alle regioni centrali della Siberia e quelle orientali (l’Estremo Oriente russo). La sua lunghezza di 9.288,2 km ne fa la ferrovia più lunga nel mondo. Si può chiamare più precisamente Transiberiana solo la parte centro-orientale della ferrovia, da Čeljabinsk (al sud degli Urali) a Vladivostok; quest’ultima parte fu costruita tra il 1891 e il 1916.

  • Nel suo percorso, il treno Rossiya Mosca-Vladivostok, effettua quasi 1000 fermate.
  • Il tempo medio di viaggio è di una settimana.
  • Nel suo tragitto si attraversano ben 7 fusi orari.

 

 

Comments

comments

Daniel Mazza
Viaggiatore classe '88, blogger per passione e creatore di MondoAeroporto. Il 2014 mi ha regalato un libro. Vivo con la valigia pronta e con il sorriso in tasca.