“Chi sa pilotare un aereo?” La domanda che non vorresti mai sentire in volo

«C’è tra i passeggeri qualcuno in grado di pilotare un aereo?». La richiesta arriva direttamente dal microfono e subito dopo un’altra domanda non del tutto tranquillizzante: “«C’è un medico a bordo?».

La vicenda si è svolta negli USA, sul volo tra Des Moines e Denver. Il pilota ha avuto un malore, probabilmente un attacco di cuore, abbandonando i comandi. La situazione è stata riportata nella normalità grazie all’intervento di un’infermiera, Linda Alweiss, dato che non vi erano presenti medici a bordo dell’aeromobile.

La donna ora è un mito negli States, dove continua a essere intervistata da tv e giornali ai quali, Lei, continua a spiegare di non aver fatto nulla di straordinario.

Ha raccontato di essere entrata in cabina, trovando il pilota accasciato ai comandi. Con l’aiuto di un’altra passeggera anche lei competente in primo soccorso, ha trasportato il pilota in uno spazio più ampio, cercando di rianimarlo. Prima di ciò pero’ si è assicurati che le competenze del co-pilota potessero portare l’aeromobile in un atterraggio senza problemi, senza l’aiuto o assistenza di altri membri dell’equipaggio e non. La storia si è conclusa con un lieto fine, con un’ambulanza accorsa a soccorrere il malcapitato pilota subito dopo l’atterraggio.

Comments

comments

Daniel Mazza
Viaggiatore classe '88, blogger per passione e creatore di MondoAeroporto. Il 2014 mi ha regalato un libro. Vivo con la valigia pronta e con il sorriso in tasca.