#2 – 15 magnifici posti da visitare nel mondo almeno una volta nella vita

Ed eccoci per la seconda raccolta dei posti più belli e curiosi in giro per il Mondo.

La prima “puntata” ci ha regalato panorami mozzafiato come Grand Canyon, il Salar de Uyuni in Bolivia o i paradisi Australiani. Questa seconda raccolta vuole collezionare anche posti che non sono comunemente nelle mete più visitate dai turisti ma che possono stuzzicare la nostra curiosità, come la statua-tributo di Freddie Mercury sul lago di Ginevra o le creazioni del Bregenz Opera Festival in Austria.

Buona visione e.. buon viaggio!

1. Statua equestre di Genghis Khan – Tsonjin Boldog in Mongolia

http://randoms.org/wp-content/uploads/2013/04/Genghis-Khan-statue-1.jpg

La statua equestre di Genghis Khan è un monumento colossale dedicato a Genghis Khan situato a Tsonjin Boldog in Mongolia sulle rive del fiume Tuul Gol, ca. 54 km a est della capitale Ulan Bator. La statua è alta 30 metri e poggia su di un edificio chiamato Genghis Khan Statue Complex, alto 10 metri, per cui l’altezza totale del monumento è di 40 metri. È attualmente (2013) la statua equestre più alta del mondo.

 

2- Beachy Head – Inghilterra

http://www.globeholidays.net/Europe/England/South_East/Media/England_Beachy_Head.jpg

Beachy Head è un promontorio calcareo sulla costa Sud dell’Inghilterra, più precisamente nel distretto di Eastbourne della contea di East Sussex

3 – The Blue Lagoon – Ecuador

http://images.nationalgeographic.com/wpf/media-live/photos/000/013/cache/blue-lagoon-haas_1336_990x742.jpg

Fanno parte dell’Ecuador le isole con la più alta presenza di flora e fauna endemica. Questa spettacolare laguna si trova al centro di una delle più piccole delle Galapagos.

 

4 – La diga a Rayong – Thailand

http://i2.wp.com/www.photobotos.com/wp-content/uploads/2012/07/dam-photo.jpg

Un’immagine spettacolare di una diga a Rayong, in Thailandia

 

5 – Machu Picchu – Perù

http://www.hellomagazine.com/imagenes/travel/201102184982/machu-pichu/lost-city/peru/0-16-797/a_Machu-Picchu-a.jpg

Il Machu Picchu è un sito archeologico inca situato in Perù, nella valle dell’Urubamba,  a circa 2.430 m.s.l.m.
Fa parte dei Patrimoni dell’umanità stilati dall’UNESCO. Nel 2003, più di 400mila persone hanno visitato le rovine e l’UNESCO ha espresso preoccupazione per i danni ambientali che un tale volume di turisti può arrecare al sito.  Nel 2007 Machu Picchu è stato eletto come una delle Sette meraviglie del mondo moderno.

 

6 – The Potala Palace, Lhasa, Tibet

Potala-Palace-2

Il palazzo del Potala fu la residenza principale del Dalai Lama fino a che il 14º Dalai Lama fuggì a Dharamsala, India, in seguito all’invasione ed alla fallita rivolta del 1959. Attualmente il Palazzo del Potala è stato convertito in museo dal governo cinese. L’edificio misura 400 metri sul lato est-ovest e 350 metri su quello nord-sud. I tredici piani dell’edificio (contenente oltre 1000 stanze, 10.000 reliquiari e circa 200.000 statue) si alzano per 117 metri sulla cima del Marpo Ri, la “Collina Rossa”, con un’altezza totale di oltre 300 metri dal fondo della valle

 

7 – Kjerag – Norvegia

http://www.arts-stew.com/wp-content/uploads/2013/02/Kjeragbolten-boulder-located-in-the-Kjerag-mountain-in-Rogaland-Norway.-4.jpg

Il Kjeragbolten è un grosso masso cuneiforme incastrato in un crepaccio nelle montagne di Kjerag in Norvegia. Viene anche chiamato Kjerag Boulder o Bullone. Al di sotto del masso, mille metri più sotto, scorre il Lysefjorden.


8 – Bregenz, Austria

17227499756_ff188a829a_o

Ogni due anni, al Bregenz Opera Festival, viene allestito un palco spettacolare per l’opera che verrà rappresentata.

 

9 – Big Major Cay (Pig Island) – Bahamas

25751E2600000578-2944893-The_pigs_are_remarkably_well_adapted_to_their_beach_bum_lifestyl-a-16_1423432805340

Pig Island, un’isola disabitata che si trova in Exuma, Bahamas. Natura incontaminata e un habitat fantastico con degli inquilini cuoriosi: i maiali. Big Major Cay è stata rinominata Pig Beach (o Island), un’oasi felice per tanti simpatici maialini che si godono le acque cristalline delle Bahamas in perfetta solitudine, lontano dagli uomini e dai rischi della civiltà.


10 – Isla De Gigantes Islands, Philippines

Islas.de.Gigantes.original.1509

 

11 – Hidden Beach, Puerto Vallarta, Mexico

hidden-beach-puetro-vallarta-mexico-woe1

Al largo della costa di Puerto Vallarta, sulla sponda messicana del Pacifico, sorge una spiaggia “invisibile” formatasi all’interno di un antico cratere vulcanico. La spiaggia bianchissima è accessibile solo attraverso un tunnel lungo 80 metri che la collega all’Oceano Pacifico. Per questo è stata soprannominata Hidden Beach o Playa del Amor. Un posto da sogno, l’arcipelago della Marieta Islands, formatosi probabilmente secoli fa a seguito dell’intensa attività vulcanica della zona.


12 – Statua di Freddie Mercury – Montreux, sul lago di Ginevra

mon1

Nella piazza, in prossimità della riva, rivolta verso il lago, si erge la statua bronzea di grandi dimensioni dedicata a Freddie Mercury. Mercury aveva deciso di trascorrere a Montreux gli ultimi anni della sua vita. Dal 2003, durante il mese di settembre, ha luogo nella cittadina il Freddie Mercury Memorial Day, durante il quale è possibile prendere diretto contatto con gli ambienti del lungo soggiorno svizzero del cantante, come ad esempio la Duck House, quella che fu la sua abitazione.


13 – Turquoise, Plitvice Lake, Croazia

1-Plitvice-Croatia-82643682-1680x1050

Il Parco nazionale dei laghi di Plitvice si trova in Croazia, nel complesso montuoso di Lička Plješivica, in un territorio di fitte foreste, ricco di corsi d’acqua, laghi e cascate. Le prime iniziative per proclamare il parco area protetta risalgono alla fine del XIX secolo, ma il parco venne istituito solamente nel 1949 divenendo il primo parco nazionale croato. Il Parco nazionale dei laghi di Plitvice dal 1979 fa parte della lista dei Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.

 

14 – Navagio Beach, Zakynthos Island, Grecia

TxQ4YRm

Più che descriverla come la spiaggia più bella di Zante, è forse doveroso definirla come una delle cinque o sei spiagge più fotografate di tutta la Grecia. Accessibile solo dal mare, dà subito l’idea della grandezza e della perfezione; costituita da milioni di piccoli sassolini ed abbracciata dalle tonalità azzurre del mare che si perdono a vista d’occhio, risulta semplicemente unica ed il relitto sembra messo lì proprio dalla mano di un’artista. Spesso l’acqua intorno a Navagio si colora di azzurro elettrico per via delle numerose grotte sulfuree che contornano la spiaggia e che quando si alza il mare liberano grosse quantità di zolfo, dando l’opportunità di foto ricordo splendide.


15 – Foresta di bambù – Kyoto – Giappone

P1080525

..se vi siete persi la prima raccolta la trovate qui > 15 MAGNIFICI POSTI – #PARTE 1

Comments

comments

Daniel Mazza
Viaggiatore classe '88, blogger per passione e creatore di MondoAeroporto. Il 2014 mi ha regalato un libro. Vivo con la valigia pronta e con il sorriso in tasca.