Festeggia e si ubriaca a Manchester. Si risveglia all'aeroporto di Parigi

Luke Harding, 19 anni di Oldham, ha postato la sua esperienza su twitter. Dopo una notte “balorda” in un night di Manchester, il giorno dopo si è ritrovato nella capitale francese. La bravata gli è costata 300 sterline di voli

ubricaco_manchester_parigi_1

A tutti sarà capitato di trascorrere una nottata particolarmente “goliardica”, tanto da non riuscire a ricordare il giorno dopo qualche dettaglio della serata passata. Ma ciò che è successo a Luke Harding, diciannovenne di Oldham, è davvero incredibile. Dopo aver passato una serata completamente ubriaco in un night di Manchester, si è risvegliato all’aeroporto Charles De Gaulle di Parigi.


 

ubricaco_manchester_parigi_2A quel punto ha dovuto fare un notevole sforzo di memoria per capire come fosse arrivato fin lì: si è così ricordato che la sera precedente aveva preso un taxi alle 4 del mattino per tornare a casa. Quando, improvvisamente, ha trovato nella tasca della giacca il suo passaporto e ha pensato che sarebbe stata una buona idea andare nella capitale francese. Entusiasta, ha detto al tassista di cambiare direzione e di correre all’aeroporto di Manchester: nel tragitto ha prenotato con il suo iPhone un volo last minute delle 6 di mattina, al costo di 100 sterline.

Solo una volta svegliatosi all’aeroporto di Parigi, ha capito di aver fatto una “piccola” deviazione di percorso – di circa 500 miglia, per essere precisi. Ha pensato di condividere la sua esperienza su twitter, e in breve tempo ha suscitato la risata di mezza Manchester. Di certo Luke avrà riso molto meno quando ha dovuto pagare il volo di ritorno, al prezzo di 170 sterline. Ma, tutto sommato, non si è pentito dell’esperienza. “Mi è costato un braccio e una gamba ma è stato divertente. Almeno avrò qualcosa da raccontare ai miei figli!”

Comments

comments

Daniel Mazza
Viaggiatore classe '88, blogger per passione e creatore di MondoAeroporto. Il 2014 mi ha regalato un libro. Vivo con la valigia pronta e con il sorriso in tasca.