Un'agenzia viaggi che ti manda in vacanza.. il peluche!

unagi-travel

Vi siete mai chiesti quale possa essere l’agenzia di viaggi più strana del mondo?

Ormai siamo abituati alle proposte per le vacanze più inusuali ed esotiche, a pacchetti completi che accompagnano i turisti lungo le escursionipiù estreme, a soggiorni a tema dislocati in ogni parte del mondo, ma di sicuro non eravamo pronti a sentire parlare di un’agenzia di viaggi per peluche, un vero e proprio tour operator dedicato ai pupazzi di ogni dimensione . Si, avete letto bene e il titolo di agenzia di viaggi più strana del mondo non avrebbe potuto andare a nessun altro. Succede in Giappone, dove i clienti di “Unagi Travel” non sono proprio persone in carne ed ossa e nemmeno animali, ma pupazzi. Il costo per mandare in vacanza il vostro animaletto di peluche preferitoè variabile e va dai 15 ai 50 euro, ovviamente a seconda delle dimensioni del “viaggiatore” e della destinazione scelta. I proprietari in cambio ricevono le foto delle vacanze dei propri piccoli amici nei diversi posti.

La proposta dell’agenzia di viaggi per peluche è molto apprezzata da quanti non possono andare in vacanza in prima persona e decidono allora di mandare proprio i peluche al posto loro. L’idea suona tutt’altro che convenzionale, però sembra possa avere delle ripercussioni positive a livello psicologico su quanti scelgano di servirsi dell’agenzia di viaggi per peluche. Una cliente, signora cinquantenne, ha raccontato di aver deciso di mandare il proprio orsetto in vacanza, poiché affetta da una malattia che le rendeva difficile camminare, rendendole impossibili i grandi spostamenti. La sua volontà di fare un viaggio, tuttavia è stata comunque accontentata dall’agenzia di viaggi per peluche: una volta viste le foto delle vacanze del suo orsetto – ha raccontato ad un giornale locale giapponese – ha trovato la motivazione necessaria per sottoporsi ad ulteriori cure mediche.

toy-travel-cina

Un peluche in vacanza in Cina, mentre visita la Muraglia Cinese

Un peluche osserva la Sagrada Familia a Barcellona

Un peluche osserva la Sagrada Familia a Barcellona

 

Fonte

Comments

comments

Daniel Mazza
Viaggiatore classe '88, blogger per passione e creatore di MondoAeroporto. Il 2014 mi ha regalato un libro. Vivo con la valigia pronta e con il sorriso in tasca.