6 mesi di Australia: un Paese che ti cambia la Vita

Pochi giorni fa ho celebrato i miei primi 6 mesi Australiani con uno status ironico….

Oggi 6 mesi di Australia. Ho cambiato 3 lavori, 2 case, 46 gradi in spiaggia, 18.000 km di volo ma soprattutto zero test di gravidanza. Só soddisfazioni!

Ma 6 mesi sono troppo importanti per essere riassunti in 5 righe quindi ho iniziato a scrivere e… mi è uscito un papiro! E ve lo copio qui..

 

META’ PERCORSO. 6 mesi sono passati e ho pensato “Cavolo non ho scritto nulla!”. Avrei dovuto, 6 mesi sono un traguardo importante, da ricordare. 6 mesi sono il giro di boa, è metá del percorso, dopo 6 mesi puoi tirare le prime somme, modificare i tuoi piani a seconda di come si sono evoluti..
In questi mesi che sono volati potrei elencare alcune cose che ho imparato di questa fantastica Terra. In Australia non importa se ti abbiano mai visto prima o no ma ti saluteranno sempre con un “Ciao come stai?”, l’Australia è quel Paese dove tutti ti chiamano “amico” in mille modi diversi (bro, buddy, mate..), in Australia è tutto un sorriso, un “cheers”, un abbreviare di parole. Se in Australia cammini a piedi scalzi nel bel mezzo di Sydney nessuno ti dice niente, in Australia quando finisci di lavorare in ufficio puoi toglierti le scarpe e con la 24ore metterti a passeggiare in spiaggia senza che nessuno ti giudichi pazzo (e sono cose che ho visto con i miei occhi!). Durante la giornata dei 46 gradi un’autista di un bus vide un ragazzo camminare per la strada stremato e lo invitó a salire gratuitamente sul mezzo perchè c’era l’aria condizionata.

L’AUSTRALIA TI CAMBIA LA VITA. L’Australia è la Terra dalle mille opportunità quindi il mio consiglio è: venite e provate. È un’esperienza da fare, senza paura, senza mille domande o paure perchè, male che vada, tornerete a casa, con le persone che vi amano.
L’Australia è il Paese adatto per due tipologie di persone:
1 – per tutti quelli qualificati che hanno skills” (abilitá e requisiti) adatti per trovare qui il lavoro della vita a cifre che in Italia ci si sogna
2 – per tutti quelli che vogliono viversi splendidamente uno o due anni della propria vita (a seconda del tipo di visto scelto) in un Paese che ti puó offrire tutto, adattandosi ad ogni situazione ed evenienza.
Ho visto gente laureata venire qui ed “inventarsi” lavapiatti, cameriere o carpentiere per mantenersi e finanziarsi i progetti futuri come le centinaia (anzi di più) di escursioni che questa Terra ti propone tra deserti, spiagge paradisiache, grattacieli che illuminano le città, montagne da sogno e posti che x ora ho visto solo su Google.
L’Australia ha un territorio che copre tutta la superficie Europea (esclusa l’immensa Russia) quindi mettetevi in testa che non ha bisogno di Voi (sottointeso che nel Voi io sono compreso).

Australia ed Europa: i due territori a confronto

 

IL LAVORO NON VE LO REGALANO. Sento gente che viene qua e si lamenta perchè non trova lavoro e dice “Eh ma mi avevano detto che si trovava facilmente!” e mi incazzo come una bestia. Ma davvero credevate che vi regalassero il posto di lavoro? Non c’é gente che ti aspetta sulla porta e ti dice “Oh Santo Cielo per fortuna sei arrivato, ti stavamo aspettando!”. L’Australia ha una richiesta di lavoro incredibile, ce ne sono a migliaia come te che cercano un’occupazione e voi cosa fate? Alla prima porta sbattuta in faccia fate i bambini viziati e vi mettete braccia conserte in un angolo. Avete fatto 24 ore di volo per mettere il broncio?
Mi incazzo ancora di più quando leggo “Ciao andare in Australia è il mio sogno da sempre, cosa devo fare?”. Ah beh, il tuo sogno da sempre e aspetti che qualcuno ti dia la pappa per realizzarlo no? Se è con questa intraprendenza che volete partire per questa avventura vi dó un consiglio: STATE A CASA. State a casa se siete convinti di venire qui e trovare un lavoro senza sapere l’inglese, pensando “in qualche modo mi arrangio!”. Ovvio le eccezioni ci sono sempre ma a quale tipo di lavoro ambizioso pensate di arrivare se non sapete la lingua? Come pretendete di comunicare con la gente se non sapete una parola di inglese? Qui con il gesticolare all’italiana non vi capiscono, per un accento messo sulla lettera sbagliata sono capaci (giustamente) di dirvi che proprio non riescono a capirti.

VIVETE UNA VITA AMBIZIOSA. L’Australia è davvero il sogno ma come tutte le cose belle non sono facili da conquistare. Di porte in faccia ne ho ricevute e non poche, che sia stato per la ricerca di un lavoro o di una casa, l’importante è non perdere mai la fiducia in sè stessi e andare avanti con la voglia di spaccare il mondo. La perseveranza porta sempre risultati, pazienza, ingegno ed educazione ti portano ovunque e in tutti i posti in cui sono andato non ho mai lasciato a casa il mio sorriso che è sempre stato il miglior compagno di viaggio. Dopo 6 mesi posso dirvi che l’Australia è davvero magica ma anche troppo lontana da tutto ció che per il mio cuore conta davvero. Per me vale meno di una spiaggia da sogno o di un portafoglio che ti riempie le tasche. L’ambizione e la voglia di mettere una “X” su uno dei miei sogni nella lista delle “cose da fare” mi ha portato fin qui ma non lo prendo come un traguardo. La vita deve essere un continuo punto di partenza, non ci si deve mai sentire arrivati perchè ci sono troppe cose che non conosciamo da scoprire, dobbiamo sempre avere un motivo per sentirci in movimento. Non voglio passare le mie giornate seduto e guardare il mondo che mi scivola davanti. Non servono grossi gesti x imparare qualcosa, a volte basta una pacca sulla spalla o un discorso di un qualsiasi nonno seduto su una panchina al parco che ha vissuto la vita magari in una prospettiva diversa ma che ha il potere di emanare emozioni soltanto con ricordi e parole che riescono ad avere lo stesso peso specifico di quelle che troviamo nei libri di storia.

E quindi vivetevi questa vita, non mollate mai, abbiate sempre la forza di rialzarvi, camminate a testa alta, non guardatevi mai indietro se non alla fine della corsa per rendervi conto di quanto sia stato bello compiere tutti questi sacrifici per arrivare a ciò che cercavate da sempre. I cavalli vincenti si vedono alla fine della corsa, voi continuate a puntare il dito verso il traguardo e una volta raggiunto sentirete dentro di voi quella meravigliosa sensazione di chi ce l’ha fatto e non potrete farne più a meno.

Io sono al giro di boa e il mio viaggio continua…….

SEGUIMI SU:

Facebook
Twitter

Comments

comments

Daniel Mazza
Viaggiatore classe '88, blogger per passione e creatore di MondoAeroporto. Il 2014 mi ha regalato un libro. Vivo con la valigia pronta e con il sorriso in tasca.