Cina: gamba amputata nel bagaglio, negato imbarco su aereo

SHANGHAI – Stupore e sorpresa tra i responsabili della sicurezza dell’aeroporto internazionale di Canton, quando hanno scoperto che nel bagaglio a mano di un passeggero c’era una gamba amputata.

Secondo quanto scrive il quotidiano della città capoluogo della provincia del Guandong, la scoperta è stata fatta ieri dagli addetti alla sicurezza del Guangzhou Baiyun International Airport.
Mentre controllavano il contenuto dei bagagli a mano che passavano sotto gli scanner a raggi X, hanno scoperto che nel trolley di un uomo, Huang, impacchettata in molto ghiaccio, era conservata una gamba.

L’arto era stato amputato allo stesso uomo che è originario di Chongqing, dopo che questi era stato ricoverato a Canton.

 Huang si è giustificato dicendo che è tradizione della sua gente, di seppellire l’intero corpo dopo la morte: ecco perchè stava portando la gamba amputata a casa.

Ma Huang non è riuscito a fornire né un documento dell’ospedale né tanto meno ad ottenere l’autorizzazione delle autorità aeroportuali e non ha potuto portare la gamba a bordo. A questo punto è stato obbligato a lasciare l’arto a dei suoi parenti a Canton, chiedendo loro di spedirla a casa a Chongqing. Ma, secondo il Guangzhou Daily, la storia presenterebbe dei lati oscuri perchè non è così semplice portare via dagli ospedali arti amputati.

TicinOnline

Comments

comments

Daniel Mazza
Viaggiatore classe '88, blogger per passione e creatore di MondoAeroporto. Il 2014 mi ha regalato un libro. Vivo con la valigia pronta e con il sorriso in tasca.