Aereo scomparso in Venezuela, il giallo dell'sms

ROMA – Giallo su un messaggino arrivato la notte tra venerdì e sabato dal cellulare dell’imprenditore Guido Foresti, che era a bordo dell’aereo scomparso in Venezuela insieme a Vittorio Missoni. «Sono di nuovo raggiungibile. Chiama ora» c’era scritto sull’sms secondo quando riporta il Corriere della Sera.si tratta di un messaggio che arriva in automatico, riaccende qualche speranza, ma potrebbe essersi trattato anche solo di un errore della rete telefonica, cioè non sempre l’sms viene ricevuto in tempo reale.

Venezuela: Anpac, “storia strana; incidente aereo lascia tracce”

“Un incidente aereo deve lasciare qualche traccia”. Cosi’ il presidente dell’Anpac (Associazione nazionale piloti aviazione commerciale), Giovanni Galiotto, interpellato dall’Agi, sul presunto incidente aereo in Venezuela nel quale sarebbero scomparse sei persone (quattro italiani) tra cui l’imprenditore Vittorio Missoni. “E’ una storia strana, con strane coincidenze”, dice Galiotto riferendosi anche alla scomparsa dell’altro aereo nella stessa tratta (tra l’arcipelago di Los Roques e Caracas) esattamente cinque anni fa, il 4 gennaio del 2008. “Quando un aereo cade – spiega – lascia tracce. Se non oggetti, che per tornare a galla possono impiegare un po’ di tempo, i resti di carburante sono da subito visibili. Si dovrebbero vedere sul mare chiazze di benzina o di olio”. In ogni caso, sottolinea Galiotto, “bisogna aspettare l’esito delle ricerche dell’aereo, che richiedono un po’ di tempo”. Riguardo al mistero di cinque anni fa, il presidente Anpac ha qualche dubbio anche riguardo alle ipotesi che i narcotrafficanti abbiano fatto sparire l’aereo: “Far sparire un aereo non e’ una cosa semplice. Sicuramente anche quella e’ una storia molto strana”.

Comments

comments

Daniel Mazza
Viaggiatore classe '88, blogger per passione e creatore di MondoAeroporto. Il 2014 mi ha regalato un libro. Vivo con la valigia pronta e con il sorriso in tasca.