I piloti MeridianaFly rilasciano un comunicato riguardo le vicende dell'aeroporto Catullo di Verona

Sperando che Mondo Aeroporto possa avere un ruolo utile in questa causa pubblichiamo il comunicato che abbiamo ricevuto

Oggetto: PILOTI MERIDIANAFLY PREOCCUPATI DELLE VICENDE SOCIETARIE DELL’AEROPORTO CATULLO

Apm, Associazione Piloti Meridiana fly, e la RSA Unione Piloti di Meridianafly, seguono con attenzione ed apprensione le ultime vicende che riguardano il settore del trasporto aereo Italiano, in particolare quelle di alcuni vettori stranieri che operano in Italia.

Conosciamo la situazione dei dipendenti Avio Handling dell’aeroporto di Verona, persone con le quali giornalmente abbiamo modo di lavorare ed apprezzare la professionalità e serietà sul lavoro. Ci sentiamo assolutamente vicini e solidali con le loro recriminazioni, in quanto stiamo vivendo le stesse problematiche derivanti dai grossi problemi strategici, programmatici e finanziari, dovuti ad anni di cattiva gestione e mancanza di politica che tuteli le nostre eccellenze industriali.

Le problematiche dell’aeroporto di Verona, si riversano
pesantemente anche sulla nostra Azienda che al Catullo opera con grande impegno da oltre 20 anni e che ha una delle sue basi più importanti con centinaia di naviganti che lavorano e vivono attorno a questo aeroporto. Purtroppo come spesso accade in questi anni, nelle aziende si preferisce appianare i bilanci con rocamboleschi piani industriali basati sulla riduzione del costo del lavoro e su l’idea di fare “facili profitti” anziché pensare ad una strategia globale che possa
trainare tutto il settore. Quindi si preferiscono coltivare
illusioni senza pensare al valore sociale ed economico che hanno aziende di così grande peso strategico come un aeroporto o una compagnia aerea. Questa linea di pensiero
dominante, naturalmente oltre a non creare profitti a lungo termine con un mercato in grossa difficoltà,va a impattare direttamente sul personale che opera in queste importanti aziende, nelle quali, invece di sfruttare la
professionalità e l’esperienza dei propri dipendenti, si preferisce seguire la liberalizzazione selvaggia dei contratti, l’abbassamento dei livelli professionali e la ricerca del precariato, facendo apparire il dipendente come
la causa dello sconquasso economico dei bilanci, anziché
considerarlo l’unico vero valore che queste aziende hanno creato nel passato e di cui hanno assoluto bisogno nel presente e nel futuro se vorranno continuare ad operare.

L’aeroporto di Verona commercialmente è nato e cresciuto con la presenza di Alisarda, Meridiana e ora Meridianafly; purtroppo sia la nostra azienda che quella del Catullo stanno vivendo la stessa drammatica vicenda di sopravvivenza
che le ha rese ancora più vicine. La sopravvivenza di una implica anche la permanenza dell’altra nel territorio con il grosso indotto che ne consegue.
Nessun’altra realtà “virtuale” potrà rimpiazzare quelle che si sono sviluppate e sono cresciute in oltre venti anni di
cooperazione “a distanza” e che tanto hanno dato alla città sia come indotto economico che come presenza sul
territorio.

Riteniamo che in questo momento si debbano mobilitare anche tutte le forze della politica che finora hanno volutamente evitato il problema ma che ora sono obbligate drammaticamente ad affrontarlo. La tendenza tutta italiana di
favorire aziende straniere che non portano nessun beneficio
dal punto di vista sociale (pochissime assunzioni fra il personale italiano in Cigs e mobilità delle altre compagnie italiane fallite anche per la loro concorrenza sleale, il
mancato pagamento della contribuzione ai nostri enti previdenziali e le tasse che vengono pagate all’estero) e che creano invece disoccupazione e precariato deve essere invertita. La politica, come ha già fatto negli altri stati
europei, deve contrastare la concorrenza sleale fatta su presupposti che mettono a repentaglio i posti di lavoro del personale italiano.Riteniamo,invece, indispensabile che gli amministratori delle nostre aziende ricomincino a salvaguardare la figura dei propri professionisti che non devono più essere considerati un peso a bilancio ma l’unica vera risorsa per il futuro!

RSA Unione Piloti di
Meridiana fly e Associazione Piloti Meridiana fly

Mondo Aeroporto è vicino a tutti i lavoratori di ogni categoria che si trovano in situazione di disagio ed esprime tutta la propria solidarietà sperando che nel suo piccolo questa bacheca possa dare visibilità ai problemi che attanagliano gran parte delle realtà lavorative al giorno d’oggi. Non mollate Mai!

Daniel

Comments

comments

Daniel Mazza
Viaggiatore classe '88, blogger per passione e creatore di MondoAeroporto. Il 2014 mi ha regalato un libro. Vivo con la valigia pronta e con il sorriso in tasca.