Paura in volo, passeggeri fermano l'hostess in crisi

Un volo in partenza da Dallas e diretto a Chicago è stato costretto a far ritorno al gate a causa di una crisi di un’hostess.

 

 

Paura in aereo. Un’hostess dell’American Airlines, dopo l’imbarco di un volo in partenza da Dallas e diretto a Chicago, ha perso il controllo e ha costretto il comandante a far ritorno al gate. La donna è stata bloccata da alcuni  viaggiatori dopo aver preso il microfono e aver fatto riferimento all’11 settembre e a un immanente incidente che avrebbe coinvolto l’aereo. Subito dopo l’imbarco la donna avrebbe anche informato i passeggeri «di aver dimenticato di prendere le sue medicine».

IL VIDEO

«Ero abbastanza spaventato», ha detto Greg, un passeggero, «ero contento di non essere ancora in aria. Quella è stata la prima cosa che ho pensato». L’incidente ha avuto iniziato quando l’assistente di volo stava dando istruzioni di sicurezza. «Ci sono voluti ben 10 minuti prima che la situazione tornasse alla normalità», dice un altro passeggero.


Il volo è poi partito con un’ora e venti minuti di ritardo dopo che l’equipaggio originale è stato sostituito. Due assistenti di volo dell’American Airlines, feriti mentre cercavano di aiutare i passeggeri a bloccare la hostess, sono stati portati in un ospedale locale, ha raccontato il portavoce della compagnia aerea.

«Faremo in modo che gli assistenti di volo rimasti feriti ricevano le cure adeguate, e ci congratuliamo con i nostri membri dell’equipaggio per l’assistenza e la velocità con cui sono riusciti a riportare la situazione in uno stato di calma. E li ringraziamo anche per aver ripostato così rapidamente l’aeromobile al gate», ha concluso la compagnia aerea.

Vanity Fair

Comments

comments

Daniel Mazza
Viaggiatore classe '88, blogger per passione e creatore di MondoAeroporto. Il 2014 mi ha regalato un libro. Vivo con la valigia pronta e con il sorriso in tasca.