Bambini, i documenti per viaggiare all'estero

A partire dal 26 giugno 2012 tutti i minori potranno viaggiare fuori dall’Italia soltanto con un documento di viaggio individuale: carta d’identità per i Paesi europei e passaporto fuori Europa

 

A partire dal 26 giugno 2012 tutti i minori potranno viaggiare fuori dall’Italia soltanto con un documento di viaggio individuale. Non sono quindi più valide tutte le iscrizioni dei minori sul passaporto dei genitori. A ricordare la nuova normativa è il sito della polizia dello stato.

I passaporti dei genitori con iscrizioni di figli minori rimangono comunque validi per il solo titolare fino alla naturale scadenza. Tale norma è valida anche per chi decide di utilizzare il passaporto per spostarsi in Europa.

Quale documento d’identità serve per viaggiare all’estero con i minori?

  • Nei Paesi dell’Unione europea i minori viaggiano con la carta d’identità. La carta d’identità si richiede all’ufficio anagrafe del comune di residenza. Servono tre foto, per il rilascio della carta deve essere presente sia il minore sia i genitori. Basta un solo genitore se l’altro compila l’atto di assenso (da ritirare all’ufficio anagrafe) per il rilascio della carta d’identità del figlio minore + fotocopia fronte/retro di un documento di identità.

La carta d’identità dei minori fino a tre anni è valida per tre anni. Dai tre ai 18 anni è valida cinque anni.

Per il minore di 14 anni, l’uso della carta di identità ai fini dell’espatrio è subordinato alla condizione che il minore viaggi in compagnia di uno dei genitori o di chi ne fa le veci, o che venga menzionato – su una dichiarazione rilasciata da chi può dare l’assenso o l’autorizzazione, convalidata dalla Questura o dalle Autorità consolari – il nome della persona, dell’ente o della compagnia di trasporto a cui il minore medesimo è affidato. A richiesta la carta d’identità valida per l’espatrio rilasciata ai minori di età inferiore agli anni 14 può riportare il nome dei genitori o di chi ne fa le veci. Tale dicitura potrà altresì essere aggiunta anche sui documenti già rilasciati.

  • nei Paesi fuori dall’Europa con un passaporto individuale. Come si è detto sopra, dal 26 giugno 2012 non vale più l’iscrizione sul passaporto dei genitori. Quanto invece ai passaporti individuali rilasciati ai minori, anteriormente alla data di entrata in vigore della nuova normativa (25 novembre 2009), con durata decennale, sono validi fino alla loro naturale data di scadenza, previa inclusione dei dati dei genitori per i minori di anni 14. Come per la carta d’identità, per richiedere il passaporto per il figlio minore è necessario l’assenso di entrambi i genitori (coniugati,conviventi, separati, divorziati o genitori naturali.)

Questi devono firmare l’assenso presso l’ufficio in cui si presenta la documentazione. In mancanza dell’assenso si deve essere in possesso del nulla osta del giudice tutelare.
Se uno dei due genitori è impossibilitato a presentarsi per la dichiarazione, il richiedente può allegare una fotocopia del documento del coniuge firmato in originale con una dichiarazione scritta di assenso all’espatrio.

Il passaporto da 0 fino a tre anni ha validità triennale. Dopo ha validità di cinque anni.

La domanda per il rilascio può essere presentata presso i seguenti uffici del luogo di residenza o di domicilio o di dimora:

  • la Questura
  • l’ufficio passaporti del commissariato di Pubblica Sicurezza
  • la stazione dei Carabinieri
  • Comune di residenza

Alla domanda è necessario allegare:

  • un documento di riconoscimento valido (suggeriamo di portare con sé, oltre all’originale, anche un fotocopia del documento)
  • due foto formato tessera identiche e recenti (chi indossa occhiali da vista deve rimuoverli per la foto)
  • 1 contrassegno telematico di € 40,29 per passaporto (da acquistare in una rivendita di valori bollati prima di presentarsi con la documentazione nell’Ufficio che rilascia i passsaporti).
  • La ricevuta di pagamento di € 42.50 per il passaporto ordinario. Il versamento va effettuato esclusivamente mediante bollettino di conto corrente n. 67422808 intestato a: Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento del tesoro.La causale è: “importo per il rilascio del passaporto elettronico”. Vi consigliamo di utilizzare i bollettini pre-compilati distribuiti dagli uffici postali.
  • Per il rilascio di nuovo passaporto, a causa di deterioramento o scadenza di validità , con la documentazione deve essere consegnato il vecchio passaporto.

 

 

Fonte: NostroFiglio.it
Articolo di Sarah Pozzoli

Comments

comments

Daniel Mazza
Viaggiatore classe '88, blogger per passione e creatore di MondoAeroporto. Il 2014 mi ha regalato un libro. Vivo con la valigia pronta e con il sorriso in tasca.