Cassano, bus riservato in aeroporto. Sanzioni per gli operatori dello scalo

Un mezzo solo per imbarcare la famiglia del calciatore e foto ricordo mentre gli altri passeggeri attendono. “E’ scandaloso in epoca di spending review”, ha tuonato l’amministratore unico di Aeroporti di Puglia

 

Scatteranno sanzioni disciplinari per il gruppo di operatoratori aeroportuali che qualche giorno fa avevano accompagnato Antonio Cassano e famiglia sotto la scaletta dell’aereo per Milano Linate, dopo averli fatti viaggiare da soli a bordo del pullman.

[da Repubblica.it – Bari] Lo ha deciso l’amministratore unico di Aeroporti di Puglia, Domenico Di Paola: “E’ scandaloso in epoca di spending review che accadano cose del genere”, ha detto il dirigente, dopo la pubblicazione su Repubblica Bari delle foto e del video ironico che ha immortalato la scena. La maggior parte degli operatori aeroportuali che avevano circondato Cassano non fa parte dei dipendenti di Aeroporti di Puglia, ma è impiegata nello scalo per conto di una cooperativa napoletana.

La scena dell’imbarco era stata filmata dai passeggeri già sull’aereo che attendevano di decollare. La famiglia del calciatore barese – che per la prima volta ha portato in Puglia il figlio Christopher e ha trascorso un periodo di relax in un resort della Puglia – era stata accompagnata in pista su un mezzo riservato, dopo altri viaggiatori. Prima di salire sulla scaletta, però, ancora qualche minuto d’attesa: questa volta per le foto ricordo con l’idolo del calcio.

Comments

comments

Daniel Mazza
Viaggiatore classe '88, blogger per passione e creatore di MondoAeroporto. Il 2014 mi ha regalato un libro. Vivo con la valigia pronta e con il sorriso in tasca.