Beve un litro di vodka in aeroporto e finisce in coma etilico

Non voleva lasciare la bottiglia di vodka ai controlli di sicurezza e se la beve tutta d’un fiato. Ora è ricoverato.

Le procedure sui liquidi nel bagaglio a mano sono chiare e ormai vigenti da un pò di anni ma questo passeggero temendo che gli facessero un dispetto ha preferito vendicarsi a modo suo, rischiando grosso. E’ quasi morto per intossicazione da alcool dopo aver bevuto un litro di vodka davanti agli agenti di sicurezza.

L’uomo tava facendo un trasbordo all’aeroporto di Norimberga, durante un viaggio di ritorno da una vacanza in Egitto verso casa, Dresda, quando è stato fermato ai controlli di sicurezza. Non ha voluto sentire ragione nonostante ci fosse l’alternativa di spedire in stiva il bagaglio con la bottiglia all’interno. Subito dopo essersi scolato la bottiglia di vodka l’uomo è crollato, finendo in coma etilico. Un dottore è prontamente intervenuto, e l’uomo è adesso ricoverato in ospedale, dove i medici contano di dimetterlo entro qualche giorno.

 

 

Comments

comments

Daniel Mazza
Viaggiatore classe '88, blogger per passione e creatore di MondoAeroporto. Il 2014 mi ha regalato un libro. Vivo con la valigia pronta e con il sorriso in tasca.