Dimenticati in pista, vedono l'aereo decollare per Palma

Brutta disavventura per sette passeggeri che perdono il volo Air One diretto all’isola spagnola.
La compagnia: «Non è obbligatorio contare le persone a bordo»

Dovevano partire da Venezia destinazione Palma di Maiorca in Spagna e invece sono rimasti sul pullman che trasporta i passeggeri fin sotto l’aeromobile. Sono rimasti in sette a guardare increduli il decollo del loro aereo con tanto di bagagli imbarcati in stiva a loro nome, nonostante le procedure di sicurezza che proibiscono la separazione tra bagaglio e passeggero.
A quanto pare i sette malcapitati viaggiatori, dopo aver mostrato le carte d’imbarco al personale di terra, hanno atteso un secondo pullmino che li portasse sotto l’aeromobile visto che il primo era già partito con i restanti passeggeri. Tutto bene finchè il pullmino che avrebbe dovuto accompagnarli al velivolo non si è fermato dopo un paio di curve e non sia più ripartito lasciando gli sfortunati passeggeri a terra mentre il loro aereo, avendo ricevuto l’ok per il rullaggio, era prossimo al decollo.

Rientrati allo scalo hanno chiesto spiegazioni, sentendosi dire che il pullmino non era stato autorizzato a raggiungere l’aeromobile per una mancata comunicazione. La compagnia ha spiegato che non è obbligatorio per il personale in volo contare i passeggeri, nonostante la maggior parte delle versioni dicono l’opposto. I passeggeri sono poi sono stati imbarcati su altri voli della stessa compagnia e hanno potuto raggiungere Palma solo dopo altri tre scali infiniti. Sul fatto è stata aperta una indagine interna.

Comments

comments

Daniel Mazza
Viaggiatore classe '88, blogger per passione e creatore di MondoAeroporto. Il 2014 mi ha regalato un libro. Vivo con la valigia pronta e con il sorriso in tasca.