Panico a bordo per un serpente, costretti ad atterraggio

SYDNEY – Come in un film, un serpente ha terrorizzato il pilota di un aereo comparendo in cabina di pilotaggio, in pieno volo sopra il nord dell’Australia, e costringendolo a un atterraggio di emergenza. Il serpente e’ emerso dal cruscotto di un aereo leggero della Air Frontier 20 minuti dopo il decollo dall’aeroporto di Darwin, martedi’ sera. Il pilota Braden Blennerhassett ha chiamato i controllori di volo per allertarli alla presenza del rettile, ma con qualche difficolta’, perche’ il serpente aveva tirato su la testa vicino al pulsante di trasmissione, che aveva bisogno di premere per parlare con la torre di controllo.

”E’ stata un’esperienza interessante”, ha detto sobriamente il pilota. “Quando l’aereo stava per toccare terra, sentivo il serpente contro la mia gamba. Ho avuto paura’‘, ha ammesso. E’ stato poi chiamato un ‘acchiappaserpenti’, ma il rettile non e’ stato finora trovato. Sono state poste delle trappole, ma intanto l’aereo rimane a terra.

 

”Ovviamente non useremo l’aereo finche’ non siamo certi che il serpente non sia piu’ a bordo”, ha detto il direttore di Air Frontier, Geoffrey Hunt, aggiungendo di sperare che non sia necessario smontare l’aereo. Nel film thriller Snakes on a Plane del 2006, l’attore Samuel L. Jackson interpreta un agente dell’Fbi costretto a salire a bordo di un aereo pieno di serpenti velenosi, mentre scorta il testimone oculare di un omicidio.

Comments

comments

Daniel Mazza
Viaggiatore classe '88, blogger per passione e creatore di MondoAeroporto. Il 2014 mi ha regalato un libro. Vivo con la valigia pronta e con il sorriso in tasca.