Pilota impazzito, i passeggeri devono immobilizzarlo

Un aereo della compagnia Jetblue, lungo la tratta New York-Las Vegas, è stato costretto a fare un atterraggio di emergenza a causa di un crollo psicologico del capitano. Come riferisce Fox News, sembra che l’uomo, in preda a qualche allucinazione, abbia iniziato a correre ed urlare picchiando contro la cabina di comando. “Fatemi entrare, fatemi entrare, ho bisogno del codice” sono state le parole dell’uomo.

Una delle hostess ha invitato poi i 135 passeggeri del volo fino all’atterraggio d’emergenza dell’aereo, trattenendolo a terra per circa 15 minuti fino a quando l’aereo è atterrato in sicurezza, grazie anche ad alcuni rappresentanti di compagnie private nel campo dei serivizi di sicurezza, che erano in viaggio verso Las Vegas per assistere ad un convegno. Uno dei passeggeri ha anche sentito pronunciare dal capitano impazzito la parola bomba. L’uomo avrebbe poi gridato anche altre frasi sconnesse: “Iraq, Al Qaeda, terrorismo, stiamo precipitando, dite le vostre preghiere!”.

Comments

comments

Daniel Mazza
Viaggiatore classe '88, blogger per passione e creatore di MondoAeroporto. Il 2014 mi ha regalato un libro. Vivo con la valigia pronta e con il sorriso in tasca.