Bimbo dirige il traffico aereo al JFK di New York

La Federal Aviation Administration (FAA) ha aperto un’indagine in seguito alla registrazione effettuata dalla torre di controllo dell’aeroporto JFK di New York il 17 febbraio scorso nella quale si sente chiaramente la voce di un bambino che dà indicazioni ad un volo in partenza e ad un altro diretto a un parcheggio. L’indagine è stata avviata per accertare le eventuali responsabilità.

La FAA ha ottenuto la registrazione di una serie di comunicazioni in cui è chiaramente distinguibile la voce del giovanotto che dice: ‘Jet Blue pista libera per il decollo’. Si sente poi la voce di un adulto che aggiunge: ‘Ecco dove si arriva, amici, quando i ragazzi non sono a scuola’. Dopo pochi minuti dal volo Jet Blue arriva la risposta del comandante: ‘Ottimo lavoro’.

Sembra dunque che il bambino avesse la supervisione di un adulto, probabilmente il padre, ma il fatto è comunque serio. Un bambino, seppur per pochi minuti, ha diretto il traffico aereo di uno dei più importanti aeroporti del mondo. Attraverso una nota la FAA ha fatto sapere: ‘Questo comportamento non è accettabile e non è in linea con il livello di professionalità che ci si attende da tutto il personale della FAA’.

Il fatto è stato denunciato da un sito specializzato nella registrazione e nella pubblicazione delle comunicazioni sul traffico aereo. Ma il responsabile del sito, Dave Pascoe, ha ridimensionato la gravità dell’episodio affermando: Nessuno tra coloro che capiscono di aviazione ha pensato per un solo istante che ci fosse il minimo pericolo in una situazione del genere. Semmai è il gesto nobile di un padre che ha portato il figlio con sè sul lavoro’

Comments

comments

Daniel Mazza
Viaggiatore classe '88, blogger per passione e creatore di MondoAeroporto. Il 2014 mi ha regalato un libro. Vivo con la valigia pronta e con il sorriso in tasca.